Bimba colpita da una pallina durante una partita di baseball: per lei danni permanenti al cervello

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:57
Getty Images

Una palla da baseball lanciata tra gli spalti nel corso di un incontro ha colpito con violenza una bambina di due anni. La piccola ha riportato danni cerebrali permanenti

Durante un match di baseball una palla finita fuori campo  ha colpito una bambina di due anni che si trovava tra gli spalti insieme ai suoi familiari. La palla viaggiava a una velocità notevole, il che ha portato a un serio ferimento della bimba coinvolta nel tragico evento: la piccola, a quanto pare, ha riportato dei danni cerebrali che l’accompagneranno per tutta la sua vita. Tutto è accaduto lo scorso 29 maggio 2019, durante una partita tra gli Houston Astros e i Chicago Cubs. La notizia è stata riportata dal Metro.co.uk.

Bimba colpita da una pallina durante una partita di baseball, danni simili a quelli di un ictus

Una bambina di due anni che nel mese di maggio 2019 è stata colpita da una pallina volata fuori campo durante una partita di baseball, giocatasi nel Texas, ha ripotato dei danni permanenti al sistema nervoso. La piccola, che è in cura da mesi, è arrivata in ospedale con una frattura al cranio, delle contusioni cerebrali e un edema cerebrale.

Richard Mithoff, il legale della famiglia della piccola, ha rilasciato una dichiarazione alla Houston Chronicle: “Ha una lesione a una parte del cervello ed è permanente. Rimane soggetta a convulsioni ed è in cura e lo sarà, forse, per il resto della sua vita. Questo problema può o non può essere risolto“. Secondo quanto dichiarato ancora dall’avvocato, pare che i medici abbiano descritto i danni causati dalla pallina come l’equivalente di quelli causati da un ictus. La bimba dovrebbe essere in grado, in parte, di condurre un’esistenza simile a quella dei bimbi della sua età.

Bimba colpita da una pallina durante una partita di baseball, l’incidente al quarto inning

L’incidente si è consumato durante il quarto inning di una partita giocata tra Houston Astros e Chicago Cubs presso il Minute Made Park (Houston, Texas). A lanciare la palla che ha tragicamente colpito la piccola- in quel momento tenuta in braccio dal nonno– è stato il centrocampista Albert Almora. L’incidente, che ha devastato lo sportivo, ha portato a numerose proteste relative alle reti di protezione, che in molti pensano dovrebbero essere più consistenti negli stadi di baseball.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!