Scontro Pd-5 Stelle sul caso Autostrade. I 5 Stelle: “Per chi ha provocato il crollo del Morandi, non ci saranno sconti”

Il Movimento 5 Stelle è assolutamente contrario all’idea del Pd di assegnare una maxi multa ad Autostrade per l’Italia. Il partito pentastellato spinge per la revoca.

L’idea del Pd di dare una maxi multa ad Autostrade per l’Italia come possibile alternativa alla revoca non piace ai parlamentari del Movimento 5 Stelle. Su questa vicenda è forte l’attrito fra i due partiti che attualmente formano il governo giallorosso.

Questo il messaggio del Movimento 5 Stelle sulla vicenda del crollo del ponte Morandi: “Maxi multa? Non scherziamo. Lo Stato non accetta carità, solo giustizia per le vittime. Per chi ha causato il crollo del ponte Morandi non ci saranno sconti”.

Attriti fra Pd e Movimento 5 Stelle sul caso autostrade. Revoca o maxi multa?

La ministra delle Infrastrutture del Pd, Paola De Micheli, non ha, infatti, chiuso ancora definitivamente la porta alla società dei Benetton che controlla oltre 3.000 chilometri di rete autostradale. Il partito di Matteo Renzi, ‘Italia Viva’, è assolutamente contrario alla revoca.

Il Movimento 5 Stelle, invece, spinge per la revoca della concessione alla società dei Benetton ed è contrario alla maxi multa. Queste le parole di Stefano Patuanelli, attualo ministro pentastellato dello Sviluppo economico: “Sono certo che la revoca della concessione sia il risultato che dobbiamo ottenere”.

Oggi pomeriggio è previsto un confronto fra la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli e il premier Giuseppe Conte, a margine del consiglio dei ministri. Nelle prossime ore se ne saprà di più.