Colpita da un proiettile vagante: morta una bambina di soli 8 anni

colpita da un proiettile vagante

Si trovava sul divano di casa quando è stata raggiunta da un proiettile: è morta così, davanti ai genitori, la piccola Anna Carolina

Una intera vita davanti fatta di sogni e speranze, interrotta per un episodio assurdo. È morta così, mentre si trovava sul divano di casa sua insieme alla famiglia, la piccola Anna Carolina de Souza Neves, 8 anni. La bambina è stata raggiunta da un proiettile vagante che non le ha lasciato scampo: il primo ad accorgersi della gravità della situazione è stato il padre che ha caricato la bimba in auto portandola d’urgenza in ospedale ma qui purtroppo è deceduta. La vicenda è avvenuta in Brasile, nel comune di Belford Roxo, nello stato di Rio de Janeiro.

La polizia: nessuna operazione in atto nel quartiere

E ha portato anche la polizia ad intervenire, confermando di non aver compiuto, in quel quartiere, alcuna operazione. Sul caso sono state avviate le indagini per cercare di risalire agli autori di una presunta sparatoria. Ascoltati dagli agenti infatti, i genitori di Anna Carolina hanno confermato di aver sentito diversi spari poco prima che la figlia venisse raggiunta mortalmente da un proiettile. Nella sola regione di Rio de Janeiro sono ben 112 le persone colpite da proiettili vaganti nel 2019, dati resi noti dall’associazione Fogo Cruzado: di questi 53 adolescenti e 7 bambini sono morti.