L’Australia brucia, la mappa mostra l’aumento delle temperature. Dal 1910 ad oggi un grado e mezzo in più

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57

mappa australia caldo incendiGli esperti meteorologici hanno tracciato un grafico sull’aumento della temperatura dell’Australia negli ultimi 110 anni.

Uno studio che si è reso necessario dopo gli incredibili “picchi” che stanno scatenando incendi devastanti in tutto il Paese. Il Bureau of Meteorology (BoM) ha misurato le differenze confrontando le cifre con lo standard internazionale, che utilizza la media del periodo dal 1961 al 1990 come media a lungo termine.

Gli esperti hanno mappato i cambiamenti usando una scala di temperatura che va da -3 ° C a 3 ° C. Le temperature inferiori alla media tra -1 ° C e -3 ° C sono indicate dai colori blu e verde, mentre le temperature superiori alla media da 1 ° C a 3 ° C sono contrassegnate da giallo, rosso e marrone. La mappa meteorologica dell’anno scorso mostrava il paese praticamente coperto di rosso e giallo, indicando che la maggior parte delle regioni presentava evidenti anomalie, con temperature superiori alla media.

Dal 1910 temperature aumentate di quasi 1 grado e mezzo

Come riportato dal quotidiano britannico “Metro”, le immagini mostrano che le temperature in Australia sono aumentate di quasi 1 grado e mezzo dal 1910 ad oggi. Gran parte di tale aumento si è verificato negli ultimi 50 o 60 anni.

I risultati sono emersi nel rapporto annuale sul clima, che ha anche rilevato che il 2019 per l’Australia è stato l’anno più caldo “in assoluto”. La temperatura media nazionale è stata di 1,52° C sopra la media, superando il record precedente di 1,33 ° C, registrato nel 2013. La temperatura media massima di 49,9 ° C è stata registrata a Nullarbor, nel sud dell’Australia: si tratta di un nuovo record per il mese di dicembre. Inoltre, il 2019 per l’Australia è stato anche l’anno più secco: la piovosità media nazionale è stata di 277,6 mm, molto meno del solito.