Disperata per lo sfratto si dà fuoco in casa: muore una trans 41enne di origini brasiliane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:44

Lucca, sfrattato si da fuoco

Una persona di 41 anni, dopo aver ricevuto la notifica di sfratto, è rientrato in casa e si è dato fuoco.

Questa mattina, intorno a mezzogiorno, una persona di 41 anni a cui era appena stata comunicata la notifica di sfratto, si è dato fuoco.  Il disperato gesto è avvenuto dentro casa, nell’appartamento in Corte Panattoni ad Altopascio (in provincia di Lucca). La persona ha riportato gravi ferite da ustione e causato un principio di incendio nell’abitazione.

Per sicurezza, i residenti degli appartamenti vicini sono stati evacuati e messi in sicurezza.

Dramma ad Altopascio, si da fuoco per evitare lo sfratto, spavento per i vicini

La persona è stata soccorsa e trasportata d’urgenza all’ospedale di Cisanello, a Pisa, tramite l’elisoccorso Pegaso.  Le sue condizioni sono gravissime, a causa delle ustioni riportate sul 70-80% del corpo. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza la zona.

Il sindaco di Altopascio Sara D’Ambrosio si è recata di persona in via Torino: “L’appartamento coinvolto, l’appartamento del piano di sopra e il seminterrato corrispondente all’abitazione andata a fuoco sono stati resi inagibili. Gli altri appartamenti della palazzina e le abitazioni limitrofe non riportano danni e le persone, dopo essere stati evacuati per sicurezza, potranno tornare nelle rispettive case. Ulteriori dettagli emergeranno nelle prossime ore, le indagini sono infatti tuttora in corso. Voglio ringraziare le persone, le forze dell’ordine e i mezzi di soccorso e intervenuti, che con tempestività hanno evitato che la situazione potesse trasformarsi in una tragedia ancora più grossa”.

AGGIORNAMENTO 14 GENNAIO: Non ce l’ha fatta la persona datasi fuoco ieri intorno a mezzogiorno. Giunta già in condizioni disperate – con ustioni su quasi il 70% del corpo – la persona è morta in nottata. Secondo quanto riportato da Tgcom24, protagonista di questa vicenda drammatica sarebbe una trans di origini brasiliane (molte altre realtà – tra cui anche noi, almeno in prima battuta – parlavano di un uomo). Un quotidiano locale lucchese ha quindi riportato il suo nome, Edson Pinheiro De Silva Filho.