Paradosso nella pubblica istruzione: insegnante di sostegno licenziato perché disabile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:19

Licenziato perchè disabile

Paradosso all’italiana per Marco di Domenico, un professore di sostegno licenziato a causa della sua disabilità perché “inidoneo al lavoro”.

Un insegnante di sostegno di Prato ha denunciato tramite Facebook di essere stato licenziato perché disabile. L’uomo di 33 anni è affetto da miopatia muscolare, una patologia che, secondo una commissione medica, lo renderebbe inidoneo al suo lavoro.

L’uomo si è sottoposto spontaneamente alla visita, senza tuttavia immaginare che l’esito della commissione lo dichiarasse “perennemente inidoneo all’attività di sostegno nella scuola”.  L’uomo era insegnante nella scuola pubblica dal settembre scorso.

“L’inclusione – spiega Di Domenico – è la riorganizzazione di un sistema, la sua ricombinazione per fare posto a tutti. E niente, il sistema non ce l’ha fatta: sono stato espulso da un posto che serve all’inclusione. Discriminato di fatto”. Il suo contratto a tempo determinato alla scuola media Ivana Marcocci, che sarebbe dovuto scadere a giugno, è stato interrotto a cavallo delle feste di Natale.