Le scatole misteriose del rapinatore di banche contengono un segreto straziante vecchio 100 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:59

Scatole create dal rapinatore

Due scatole realizzate da un rapinatore di banche durante la sua lunga pena detentiva raccontano la storia del rimpianto di una vita.

Le scatole misteriose di un rapinatore di banche sono state aperte anni dopo la sua morte, rivelando un segreto straziante. Esattamente cento anni fa, John Bunion Knight fu incarcerato per rapina in banca.

Ha scontato una lunga pena per i suoi crimini, ma è stato rilasciato dopo che gli è stato diagnosticato un cancro terminale. Prima di morire, ha affidato a suo fratello due piccole scatole di legno che ora sono state aperte.

L’utente di Imgur, jellybeanjelly, ha deciso di documentare l’apertura di queste due capsule temporali dal 1920 dopo aver scoperto la straordinaria storia del suo bisnonno, rapinatore di banche, e la storia è stata ripresa dal tabloid Daily Star.

L’uomo ha raccontato che il suo bisnonno John Bunion Knight (1877-?) è stato nella prigione di Leavenworth per gran parte della sua vita. Uno dei pochi ricordi che il nonno del narratore ha di John è quello di un mucchio di soldi e pistole sul letto”.

Dopo che John Bunion Knight fu incarcerato, sua moglie disse alla famiglia che era morto.

L’ultimo capitolo della storia del rapinatore

La sua storia riprende nel 2019: “Un membro della famiglia è deceduto e sua moglie  ha trovato queste scatole che sono state tramandate da JBK,  che le conservava con se in prigione”. A un certo punto qualcuno li aveva avvolti perché l’intricata lavorazione del legno stava cedendo. Le scatole sono state consegnate ai genitori dell’utente, affinchè le aprissero. L’uomo continua così il suo racconto: “Potresti immaginare che ci fosse una grande mazzetta di denaro dell’era del proibizionismo all’interno, o una pistola vintage. ma in realtà il contenuto era del tutto sentimentale e rivelava la tristezza di un uomo che trascorse gran parte della sua vita in prigione, separato dai suoi figli.”

La prima cosa che JellybeanJelly ha realizzato è che le scatole erano state aperte in precedenza e il contenuto era protetto da una pellicola a bolle d’aria. Dentro c’erano una tiara, un cucchiaio da bambino, una bambola di porcellana e un paio di foto. Gli oggetti erano tutto ciò che l’uomo aveva per aiutarlo a ricordare i bambini che aveva conosciuto poco a causa di una vita criminale.

Alcuni commentatori si chiedevano se potesse esserci un altro segreto nascosto lì dentro. Uno suggerì: “Avrei un esperto dare un’occhiata a quel diadema, nel caso in cui il tuo bisnonno gestisse una sorta di cambio”.

Un altro utente ha concordato, scrivendo: “Controlla tutti i diamanti sulla tiara. Forse ce ne sono alcuni veri nascosti tra i falsi“.

Qualcun altro pensava che forse una delle scatole avesse un doppio fondo, con una mappa del tesoro nascosta all’interno. In un commento meno positivo qualcuno ha scritto che le scatole potrebbero essere maledette, semplicemente commentando: “Fantastico, ora sei perseguitato …”