Licenziato a causa di permessi 104 usati in maniera non corretta: uomo di 40 anni suicida

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:09

Simone Sinigaglia

Un operaio di 40 anni della Igv Colbachini in provincia di Padova si è tolto la vita impiccandosi da un albero dopo aver ricevuto la lettera di licenziamento.

Simone Sinigaglia, 40 anni, era uscito come per recarsi al lavoro. Ma raggiunto un luogo sperduto nella campagna veneta si è tolto la vita impiccandosi ad un albero.

La sua automobile è stata ritrovata in riva al canale Gorzone, con dentro un biglietto di addio rivolto ai familiari.

L’uomo era dipendente della Igv Colbachini di Cervarese Santa Croce, nel Padovano. Tempo prima l’azienda, che produce tubi in gomma, aveva avviato un procedimento disciplinare relativamente alle sue assenze. La contestazione riguardava un uso improprio della “Legge 104”, che assegna al lavoratore tre giorni retribuiti al mese per assistere un famigliare affetto da gravi handicap.

Sinigaglia aveva chiesto quei permessi per accudire un’anziana parente rimasta sola, ma un investigatore privato incaricato dall’azienda aveva riscontrato delle irregolarità.
In un caso era stato trovato al bar, dove si era recato per un panino. In un altro, a tagliare l’erba di un giardino. L’operaio si era difeso spiegando le sue ragioni nel corso di un’audizione, senza riuscire però a convincere il datore di lavoro, che infatti è ricorso al licenziamento per giusta causa.

L’intervento della CGIL in merito e lo shock dei colleghi

Della vicenda si sta occupando il segretario Filctem Cgil di Padova, Luca Rainato, per cui da una prima analisi la condotta contestata all’uomo non sarebbe tanto grave da giustificare un licenziamento. Contuinerà a valutare il caso con i delegati sindacali ma anticipa che se questo sarà confermato, valuteranno “tutte le mobilitazioni e le iniziative da mettere in campo a tutela dei lavoratori”.

Nel frattempo presso la Igv la produzione è stata interrotta dopo la notizia del suicidio dell’uomo, che ha lasciato i colleghi sotto shock.

I funerali di Simone Sinigaglia si terranno sabato nel paese dove viveva, Cinto Euganeo, in provincia di Padova. La Procura di Rovigo ha aperto un fascicolo gli accertamenti del caso.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!