Paola Taverna chiude alla Lega: “Mai più con Salvini, fa cose che mi fanno paura”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:14

Paola Taverna

In un intervista pubblicata rilasciata a Repubblica, la pentastellata Paola Taverna non risparmia parole di elogio verso il PD, definendolo “un partito che non pensa solo a se stesso”, con chiari riferimenti alla precedente alleanza.

La vicepresidente della Camera dichiara di non essere però pentita delle parole usate in precedenza nei confronti dei nuovi alleati: “Avrei certo potuto usare parole differenti, ma non ho cambiato idea sui temi. Non stiamo adeguando la nostra politica a quella del Partito democratico, stiamo portando avanti il nostro programma anche col Pd”.

Parlando delle prospettive del Movimento 5Stelle a seguito delle repentine dimissioni di Luigi Di Maio da capo politico, la Taverna spiega come ora si apra “una fase costituente” con molte riflessioni da fare e aggiunge: “il chi, mi creda, verrà molto dopo il cosa”.

I nomi verranno dunque dopo i contenuti, ma tra i possibili papabili c’è anche il suo, per altro tra i favoriti alla successione. Ma Paola Taverna spiega di non essere stata lei a proporsi: “Ma se qualcuno riconosce il lavoro che ho fatto in questi anni, lo ringrazio”.

Per Paola Taverna il movimento è “rivoluzionario”

Dovendo collocare i 5Stelle in “campo”, la averna usa una formula: “Si usano tanti aggettivi – dice – ma credo che l’unico che si addica al M5S è rivoluzionario”.

Tornando poi sull’argomento collaborazioni, dice che riflettendo, si convince sempre di più come lavorare con la Lega sia stato “a tratti folle” e di convincersi sempre di più che l’unico interlocutore possibile adesso sia il PD.

“Salvini sembra impazzito. Lo vedo fare cose spaventose, porta avanti un messaggio pericoloso”. E tassativamente chiude la porta a qualsiasi prospettiva futura insieme con il Carroccio: “Con la Lega di Matteo Salvini mai più. Fa cose che cominciano a farmi paura