Chi è Tosca, Big del Festival di Sanremo 2020: età, biografia e grandi successi

Cenni biografici su Tosca, “Big” del “Festival di Sanremo 2020”.

Tosca è ufficialmente una “Big” del “Festival di Sanremo 2020” che aprirà i battenti il prossimo 4 febbraio, condotto da Amadeus. Ecco, per voi, qualche cenno biografico sulla cantante.

Tosca, pseudonimo di Tiziana Tosca Donati, è nata a Roma il 29 agosto 1967. Inizia il suo percorso artistico in una piccola compagnia teatrale di Checco Durante. È in un piano bar romano che approda alla musica e viene notata da Renzo Arbore, il quale la arruola nella trasmissione televisiva “Il caso Sanremo” con Lino Banfi.

Nel 1989, canta la canzone “Carcere ‘e mare” nella colonna sonora del film “Scugnizzi” di Nanni Loy. Nel 1992, esce il suo primo album dal titolo “Tosca” e partecipa al Festival di Sanremo nella categoria giovani con il brano “Cosa farà Dio di me”.Nel 1993, incide il secondo album dal titolo “Attrice”.

Dopo aver lavorato con artisti del calibro di Lucio Dalla e Franco Zeffirelli, nel 1996, in coppia con Ron, vince il “Festival di Sanremo” con il brano “Vorrei incontrarti fra cent’anni”.

Segue il disco “L’altra Tosca”. Nell’ottobre dello stesso anno, è protagonista del “Carro Fantastico” al Teatro alla Scala di Milano. Interpreta la title-track del film “Jane Eyre” diretto da Franco Zeffirelli. Nel 1997, partecipa a Sanremo con il brano “Nel respiro più grande”, scritto da Susanna Tamaro e musicato da Ron e in primavera esce il suo quarto album, “Incontri e passaggi”.

Biografia e grandi successi d Tosca

Nel 2001, debutta nel ruolo della protagonista nell’opera teatrale “Salvatore Giuliano”, insieme a Giampiero Ingrassia con la regia di Armando Pugliese. Nel 2002, recita e canta nello spettacolo “Wozzeck, Lulu, la morte e gli altri “, al fianco di Carla Fracci per la regia di Beppe Menegatti al Teatro dell’Opera di Roma. Nel 2003, debutta col suo nuovo spettacolo di teatro-canzone “Notte in Bianco”, di cui è anche autrice, per la regia di Claudio Insegno, associato all’uscita del suo quinto CD “Sto bene al mondo”. Tra il 2003 e il 2005, interpreta il ruolo di Jenny delle spelonche nell’“Opera da tre soldi” di Bertold Brecht, al fianco di Massimo Venturiello e sempre con lo stesso attore interpreta Nadia nel “Tango delle ore piccole” di Manuel Puig nella stagione 2004/2005. Nello stesso periodo (2004-2005) interpreta canzoni romane nello spettacolo “Semo o nun semo” di Nicola Piovani. Sempre nel 2005, partecipa alle riprese di “Baciami piccina”, un film con Neri Marcorè e Vincenzo Salemme. Ad aprile 2006, esce il disco live “Romana” tratto dall’omonimo spettacolo. Dal 2006 al 2008, è Lucia, nello spettacolo “Gastone” di Ettore Petrolini per la regia di Massimo Venturiello.

Nel 2007, partecipa al “Festival di Sanremo” con la canzone “Il Terzo Fuochista”. Nella stagione teatrale 2008-2009, interpreta Gelsomina nell’adattamento teatrale de “La Strada”, tratto dal film di Federico Fellini. Nel 2010, incide un CD di musiche del Trentino, “Trentino Senza Tempo”. Nell’aprile 2011, debutta con lo spettacolo “Il borghese gentiluomo” di Molière con Massimo Venturiello che ne cura adattamento e regia; la pièce sarà in scena fino al 2013. Nell’ottobre del 2011, debutta con il suo nuovo spettacolo di teatro-canzone “Zoom”.

Il 30 settembre 2014, esce “Il suono della voce”, album contenente pezzi scritti, tra gli altri, da Ivano Fossati e Joe Barbieri, alcuni brani cantati in diverse lingue tra cui il libanese, lo yiddish, il rumeno, il giapponese mentre altri della tradizione napoletana e romana sono stati adattati e cantati anche in altre lingue in chiave originale. Alla fine del 2014, viene nominata direttore della sezione Canzone e Coordinatrice Generale di “Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini”, laboratorio di alta formazione e hub culturale della Regione Lazio, in collaborazione con l’Università di RomaTre e il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma. Nell’aprile del 2015 debutta nello spettacolo teatrale “Il grande dittatore”, prima trasposizione mondiale del capolavoro cinematografico di Charlie Chaplin. A ottobre 2019, esce il suo album “Morabeza”, prodotto da Joe Barbieri.

Partecipa al “Festival di Sanremo 2020” con il brano “Ho amato tutto”, scritto da Pietro Cantarelli.

Maria Rita Gagliardi