Hitler credeva di essere Gesù Cristo, la rivelazione dei documenti segreti della CIA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:19

personalità di hitler nei documenti segreti

Hitler si considerava il “Messia” ammettendo apertamene di fantasticare su sè stesso immaginando di essere Gesù Cristo. È quanto emerge da alcuni documenti della CIA

Secondo quanto emerso in una serie di documenti declassificati della CIA Hitler si considerava una sorta di Messia e si credeva Gesù Cristo. In un profilo segreto della personalità lungo 68 pagine compilato dalle spie statunitensi nel 1942 si parla infatti di “Complesso del Messia” per identificare i comportamenti anomali e sopra le righe delleader nazista che nutriva il sogno di diventare l’uomo più potente del mondo.

Rivelazioni sulla personalità del Fuhrer

Ha dell’incredibile quanto emerge dai file di intelligence contrassegnati come top secret dall’Office of Strategic Services, un precursore della CIA, descritti come una sorta di schizzo biografico di Hitler per Washington. I documenti vennero redatti un anno dopo l’entrata in guerra (nella Seconda Guerra Mondiale) degli Stati Uniti. Un’intera sezione di essi descrive la psicologia di Hitler incudendo un aneddoto ovvero quando il Fuhrer disse ad alcuni amici che immaginava di essere Gesù.

Il file contiene una suddivisione completa della personalità, degli interessi, della forma fisica, della dieta, della religione e della sessualità di Hitler. Lo dipinge come un uomo ossessionato, sessualmente inetto e arrabbiato al punto da arrivare a commettere alcune delle peggiori atrocità della storia (sotto la sua visione contorta del Terzo Reich).

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!