Grande Fratello Vip 4: Valeria Marini si confronta con Antonella Elia e le dice: “Sei fastidiosa, diseducativa e cattiva”

Accesso confronto tra Valeria Marini ed Antonella Elia al “Grande Fratello Vip 4”.

Questa sera, dopo il confronto con Rita Rusic della scorsa settimana, Valeria Marini è rientrata nella Casa del “Grande Fratello Vip 4”, per confrontarsi con Antonella Elia. Quest’ultima, lo scorso lunedì, commentando la presenza della showgirl in Casa insieme ad Antonio Zequila, l’aveva apostrofata con termini come “prosciuttona” e “ce..a”.

Valeria ha voluto parlare con Antonella per rispondere alle offese subite. Inutile dire che il confronto è stato molto acceso, con Valeria che ha esordito, dicendo:

“Ti dimentichi che insultare gratuitamente un’altra persona, un’altra donna e in questo caso me sia sbagliato? Grazie a Dio piaccio a milioni di persone, perciò quel che mi dici non mi offende, ma voglio che tu ti renda conto che la tua aggressività contro le donne, e con ‘donne’ intendo contro tutte le donne, è fastidiosa, diseducativa, e questo lo pensano tutti. Dentro alla casa sono molto felice di entrare come inquilina perché qui sì che ci sono anche delle donne che meritano, ad esempio Adriana Volpe che dà messaggi di spessore e di qualità”.

Antonella Elia a Valeria Marini: “Sei mitomane e senza qualità”

Antonella, con il suo solito fare diretto, ha replicato:

“Tu sei mitomane, e pensi di suscitare invidia. In realtà credo soltanto che tu non abbia alcun tipo di qualità, ne umana ne artistica. Ti basta questo? Cara Valeria, le qualità si dovrebbero vedere sul palcoscenico. Le tue qualità sono gonfiarti, allungarti i capelli, curarti le unghie, indossare abiti di lustrini e tirarti. Ti sei tirata persino le orecchie”.

Valeria, per una settimana sarà un’inquilina della Casa e dovrà, quindi, convivere anche con l’ex rivale in amore, Rita Rusic. Quest’ultima, commentando la presenza della showgirl sarda nella Casa, ha dichiarato:

“Non sono incazz*ata per la sua entrata in casa, ma sicuramente questa non è per me una situazione piacevole? Tu, Alfonso, al mio posto saresti felice di questa situazione? No? Ecco, bravo. Grazie”.

Maria Rita Gagliardi