“Mai in elicottero insieme”: quella decisione di Kobe Bryant presa insieme alla moglie

La morte di Kobe Bryant, ex stella della NBA con un passato “italiano” importante, ha sconvolto tutto il mondo. Dopo la tragedia sono emerse delle coincidenze che fanno riflettere: una riguarda la moglie

Sono trascorsi quasi tre giorni dal momento in cui si è diffusa la notizia della morte di Kobe Bryant e della figlia Gianna Maria, entrambi morti a causa dell’incidente che ha coinvolto l’elicottero privato su cui viaggiavano insieme ad altre 7 persone. Ancora incredulo il mondo dello sport, ma anche i fan dell’ex stella 41enne della NBA: è un addio troppo doloroso e prematuro quello che  si è dovuto dare a una delle stelle che è stata capace di fare la storia del basket.

Per onorare la memoria di Kobe Bryant sono già pronte numerose celebrazioni. L’Empire State Building ieri sera si è illuminato di oro e viola, i colori dell’iconica casacca del campione, per ricordarlo. Da quest’anno, inoltre, il suo nome sarà inserito nella Naismith Memorial Basketball Hall of Fame, riconoscimento che gli verrà tributato in quanto è stato uno dei pochi sportivi al mondo a essere stato capace di lasciare un segno indelebile nella pallacanestro.  I fan del campione hanno lanciato una petizione per chiedere alla NBA di usare l’immagine di Bryant come suo logo. Intanto, il derby che si sarebbe dovuto giocare oggi tra i Lakers e i Clippers è stato rimandato per onorare il grande campione scomparso.

Morte di Kobe Bryant, lui e la moglie avevano deciso di non viaggiare mai insieme in elicottero

Vanessa, la vedova di Kobe Bryant, non viaggiava mai in elicottero con il marito. Decisione, questa, che è stata frutto di un accordo preso anni fa dal campione e dalla sua consorte. Oggi, alla luce della tragedia che il 26 gennaio ha ucciso l’ex cestista di NBA e la figlia tredicenne Gianna Maria, questo dettaglio sembra  un qualcosa di profetico. A parlarne con i giornalisti è stato un amico di famiglia del campione scomparso.

L’idea di comprare un elicottero personale era venuta in mente a Bryant dopo un piccolo contrattempo. L’ex giocatore era rimasto imbottigliato nel traffico e non aveva potuto assistere alla recita scolastica della figlia. Così, l’elicottero gli era sembrato una buona e veloce soluzione per spostarsi senza sacrificare il tempo da dedicare alla famiglia.

Morte di Kobe Bryant, il ricordo del “prescelto” LeBron James

I Los Angeles Lakers hanno voluto parlare di questa tragedia e hanno pubblicato un post sul loro profilo Twitter:

Vogliamo ringraziare tutti per il supporto e le condoglianze. E’ un momento davvero difficile per tutti noi. Continueremo ad essere vicini alla famiglia di Kobe e condivideremo ulteriori informazioni con voi quando ce ne saranno“.

LeBron James è l’ultima persona a cui Kobe Bryant ha inviato un messaggio. Il campione scomparso si è voluto congratulare con lui per l’impresa che il giocatore è riuscito a compiere: superarlo e agguantare il terzo posto nella classifica dei marcatori all-time della NBA. Ora il cestista è totalmente sconvolto da quanto accaduto e- dopo aver appreso della morte del suo idolo- è stato avvistato all’aeroporto di Los Angeles in lacrime e disperato. LeBron James ha scritto un lungo e commovente post per Kobe Bryant e lo ha pubblicato su Instagram:

Non sono pronto, ma eccomi qui. Sono seduto davanti al pc cercando di scrivere qualcosa su questo post, ma ogni volta che ci provo inizio a piangere ancora al solo pensiero di te, Gigi e dell’amicizia, del legame e della fratellanza che ci univa. Ho sentito la tua voce domenica mattina prima di lasciare Philadelphia per tornare a Los Angeles. Non avrei mai e poi mai pensato che quella sarebbe stata la nostra ultima conversazione. Ho il cuore a pezzi, sono distrutto fratello mio, ti amo come un fratello maggiore, i miei pensieri ora vanno a Vanessa e alle bambine. Ti prometto che raccoglierò io il tuo testimone! Hai voluto dire così tanto per tutti noi qui – noi della #LakersNation – per cui sento come una mia responsabilità quella di caricarmi sulle spalle la tua eredità e continuare quello che hai fatto. Per favore, dammi la forza dai cieli e veglia su di me. Vorrei dire molto di più, ma in questo momento non riesco a superare tutto questo. Fino a quando non ci incontreremo di nuovo fratello!!“.

Maria Mento