“Qualcuno mi segue”: l’atroce richiesta di aiuto di un ragazzino di 16 anni, ucciso a colpi di machete

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:54

Louis Johnson (16 anni) è stato ucciso in una stazione ferroviaria che si trova nella zona a sud di Londra. Il ragazzino è stato pugnalato per mezzo di un machete. Sotto shock i pendolari che erano presenti

Lunedì pomeriggio di sangue in una stazione ferroviaria che sorge a sud di Londra. Qui dei pendolari stavano attendendo l’arrivo del treno quando si sono trovati coinvolti, in qualità di testimoni, in un efferato delitto. Un ragazzino di 16 anni è stato pugnalato a morte alla schiena e il suo omicida ha utilizzato un machete per colpirlo. Sembra che poco prima Louis Johnson (è questo il nome della vittima) fosse scampato a un’altra aggressione e che per questo motivo avesse avvertito dei suoi amici, dicendo loro che qualcuno era intenzionato a fargli del male. Purtroppo, il ragazzino non ha fatto in tempo a mettersi in salvo. La vicenda è stata riportata da The Sun.

Ragazzino ucciso in una stazione di Londra, l’assassino ha colpito con un machete

Louis Johnson è il nome del ragazzino di 16 anni che lunedì pomeriggio è stato assassinato a Londra. Il sedicenne, poche ore prima di incontrare la morte, era riuscito a sfuggire a un altro tentativo di aggressione- scaturito da una rissa- e per questa ragione era molto spaventato. Aveva contattato i suoi due migliori amici e aveva detto loro che c’era qualcuno che stava tentando di fargli del male.

Questo qualcuno (perché, a questo punto, viene automatico supporre che si tratti della stessa persona e non di due aggressioni messe in pratica da due persone diverse) ha compiuto un secondo tentativo e,  purtroppo per Louis, è riuscito nel suo intento. Il giovane non è riuscito a fuggire via: si trovava nella stazione ferroviaria di East Croydon, in compagnia di un amico, quando un machete lo ha raggiunto alla schiena, uccidendolo.

Le persone che in quel momento si trovavano in stazione sono rimaste sconvolte dalle scene a cui hanno, loro malgrado, assistito. I testimoni hanno dichiarato che una persona, un uomo, armato di machete poco dopo le ore 16:30.

Ragazzino ucciso in una stazione di Londra, il responsabile potrebbe essere un uomo coinvolto in una rissa insieme alla vittima

Cerchiamo di ricostruire i fatti che hanno portato all’uccisione di Louis Johnson, sulla scorta delle indicazioni pubblicate da The Sun. Lunedì mattina Louis era rimasto coinvolto in una rissa scoppiata in una zona che si chiama Battersea e che si trova nella zona sud-occidentale di Londra.  In questo alterco, oltre al 16enne poi ucciso, spicca la figura di uno sconosciuto.

La Polizia che indaga su questo delitto pensa che qualcuno (forse lo sconosciuto della rissa?) abbia seguito Louis con intenti poco amichevoli e che, arrivato in stazione, abbia pensato che era quello il momento giusto per agire e colpirlo a morte.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!