La rabbia dei pompieri Joker a Parigi: scontri con la polizia, si danno fuoco in piazza

manifestazione vigili del fuoco parigi

Sono immagini terribili quelle arrivate da Parigi dove alcuni vigili del fuoco si sono dati fuoco per protestare contro le sempre più difficili condizioni di lavoro

Hanno fatto il giro del mondo le immagini degli scontri in strada tra polizia e vigili del fuoco. Vere e proprie scene di guerriglia tra i pompieri “joker” e la polizia francese, avvenuti nel cuore di Parigi e con momenti a dir poco strazianti. Le autorità hanno utilizzato cannoni ad acqua e gas lacrimogeni per impedire ai vigili del fuoco manifestanti, che protestavano contro le condizioni di lavoro difficili e la scarsa retribuzione, di avanzare. E alcuni di loro, come mostrato dalle immagini che anche in queste ore stanno circolando sul web e sui social, si sono persino dati fuoco. La manifestazione è stata oranizzata dai sindacati dei vigili del fuoco, che al governo Macron hanno chiesto una retribuzione e condizioni di lavoro migliori dando appuntamento ai pompieri nella Place de la Republique della capitale per protestare.

Le richieste dei vigili del fuoco di Parigi

Sostengono infatti che il loro lavoro è reso sempre più difficile a causa dei tagli del personale e hanno chiesto un aumento del 25% del loro stipendio. Avevano già m,anifestato nel mese di ottobre chiedendo, oltre ad una migliore retribuzione, maggiori garanzie pensionistiche e più rispetto per la loro professione. I testimoni hanno assistito a scene orribili, con la polizia dispiegata in strada per colpire i pompieri con acqua ad alta pressione e gas lacrimogeni e i vigili del fuoco infuriati al punto da tentare di superare le recinzioni. Due di loro si sono poi simbolicamente dati fuoco e sono intervenuti dei colleghi per spegnere le fiamme. Una mossa per molti dettata dalla rabbia, che è stata ripresa ed è finita in rete.