Mazara del Vallo, donna di 52 anni morta dopo tre giorni di violenze: arrestato il marito pregiudicato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:12

Una donna di 52 anni è morta a Mazaro del Vallo dopo aver subito gravi violenze fisiche per tre giorni di fila. Fermato il marito pregiudicato della donna.

Grave fatto di cronaca avvenuto a Mazara del Vallo, comune siciliano in provincia di Trapani. Una donna 52enne, Rosaria Garofalo, è stata barbaramente uccisa dopo aver subito per tre giorni violenze fisiche inaudite. Fermato il marito della donna, il 53enne Vincenzo Frasillo, con l’accusa di omicidio. Il sostituto procuratore di Marsala, Marina Filingeri, ha emesso un provvedimento di fermo verso l’uomo, disoccupato e pregiudicato.

L’uomo durante l’interrogatorio ha continuato ininterrottamente a ripetere queste parole: “Mia moglie mi tradiva. Però non l’ho uccisa, l’ho solo picchiata lunedì, poi basta”.

Mazara del Vallo, donna di 52 anni morta dopo tre giorni di violenze fisiche. Arrestato il marito

L’esame del medico legale ha evidenziato come la donna sia stata picchiata e abbandonata. La donna aveva denunciato più volte il marito di violenze. L’ultima denuncia era stata fatta dalla donna ad ottobre, ma poi era stata ritirata. La donna aveva assicurato che non sarebbe più tornata a vivere con lui.

Ma non ha rispettato la promessa fatta. E ieri sera il marito ha chiamato il 118 dicendo che la moglie aveva avuto un malore ed era morta. I sanitari hanno, invece, riscontrato evidenti segni di percosse su tutto il corpo. L’uomo è stato subito accompagnato in commissariato ed è scattato il fermo.

Questa l’agghiacciante testimonianza di Fabrizio Mustaro, capo della squadra mobile di Trapani: “Il corpo della povera donna era pieno di lividi. Mai vista una cosa simile in tanti anni di indagini”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!