“Muori, muori, muori”: bambino di 9 anni pugnala a sangue freddo la sorellina di 5 negli States

Ph Ocala Police Department

Un bambino di 9 anni ha cercato di uccidere la sua sorellina, che di anni ne ha 5. È successo in Florida e ora la piccola sta lottando per non morire

Muori, muori, muori”. Sembra una battuta da film horror e vorremmo davvero che lo fosse, ma non lo è. Sono le agghiaccianti parole che un bambino di 9 anni ha rivolto alla sua sorellina, più piccola di quattro anni, mentre la pugnalava.  Il piccolo, che vive in Florida, ha adoperato un coltello da cucina per mettere in pratica il suo insano proposito. Poi, la Polizia lo ha trovato nel nascondiglio che aveva scelto e lo ha preso in custodia. La bimba pugnalata si trova ricoverata in ospedale  e lotta tra la vita e la morte. Questo dramma familiare è stato raccontato dal Daily Star.

Bimbo di 9 anni pugnala la sorellina di 5, è accusato di tentato omicidio. La piccola è stata soccorsa

Ha lasciato i suoi due figli, un bambino di 9 anni e una bambina di 5, soli per pochi minuti e quando è rincasata si è ritrovata davanti una scena devastante. Il figlio maggiore di una donna che vive in Florida ha accoltellato la sorellina utilizzando un coltello da cucina. A strapparglielo dalle mani è stata proprio la madre, tornata a casa mentre il dramma si stava compiendo: la donna ha sorpreso il figlio in flagrante. Il bambino era intento a sopraffare fisicamente la sorellina e a colpirla con dei fendenti all’urlo di “Muori, muori, muori”.

L’intervento della donna, che ha chiamato i soccorsi e che poi ha raccontato tutto alle Forze dell’Ordine, ha permesso al piccolo di fuggire e di trovare riparo in un capannone che si trova vicino alla sua abitazione. Qui la Polizia, giunta dopo un’opportuna segnalazione, lo ha trovato e lo ha preso in custodia. Il bambino, nonostante la sua giovanissima età, è accusato di tentato omicidio.

La piccola non è morta ed è stata ricoverata, grazie all’intervento dell’elisoccorso, presso l’Ospedale di Ocala (Florida). Al momento dell’arrivo dei soccorsi la bimba pare fosse vigile e reattiva.

Bimbo di 9 anni pugnala la sorellina di 5, il processo inizierà il 5 febbraio 2020

Il bambino di 9 anni verrà processato per quello che ha fatto alla sorella. L’inizio dei lavori giudiziari è previsto per il prossimo 5 febbraio. È stato disposto che prima di quel giorno il piccolo venga sottoposto a un esame psichiatrico, dal quale scaturirà una perizia da presentare in aula.

Sul caso ha relazionato Corrie Byrd, portavoce della Polizia locale: “Questo è un caso straziante. Era una scena davvero inquietante. Il dipartimento di polizia di Ocala desidera che la vittima recuperi velocemente la sua salute e un’azione appropriata da parte dello Stato sull’indagato. L’obiettivo finale è che entrambi questi bambini siano in grado di tornare a fare una vita normale all’interno della comunità. Penso che lo scenario migliore qui sia quello di chiedere aiuto per questo giovane. Molte persone sono state colpite da questo evento, quindi vedremo che impatto duraturo potrà avere su questa comunità“.

Maria Mento