Christian day a Roma, le dichiarazioni dei partecipanti: “Omosessuali schifosi. L’apocalisse sta arrivando” – VIDEO

Negli scorsi giorni a Roma si è svolto il Christian day, il giorno dei cristiani. I partecipanti hanno rilasciato dichiarazioni shock sugli omosessuali, scatenando moltissime polemiche

I terremoti e gli incidenti in Australia sarebbero colpa degli omosessuali: queste alcune delle dichiarazioni shock rilasciate dai partecipanti del Christian day a Saverio Tommasi, inviato di Fanpage.

Christian day: l’omosessualità è un vizio, una perversione

Fra un coro e l’altro i manifestanti hanno rilasciato dichiarazioni molto forti sull’omosessualità, accusando i gay di essere addirittura la causa degli incendi in Australia e dei terremoti che si manifestano in tutto il mondo: “L’apocalisse sta arrivando e gli incendi in Australia lo provano”. 

Le altre religioni? Per i partecipanti del Christian day usanze primitive

I cristiani inferociti durante la manifestazione non hanno risparmiato neanche le altre religioni. Le asserzioni dei manifestanti, però, sono state alquanto contraddittorie: se infatti da un lato hanno chiesto “rispetto” per i musulmani, dall’altro c’è stato chi ha detto che “non si possono amare topi e vacche”, affermando in sostanza che le usanze delle altre religioni, quelle stesse religioni che come la loro dovrebbero essere rispettate, sono semplicemente usanze primitive che mancano di rispetto ai cristiani.

I partecipanti del Christian day votano Salvini

Votano Salvini e ne vanno estremamente fieri i partecipanti del Christian day, e hanno aggiunto di voler cambiare la Costituzione, proponendo di introdurre nuove forme di reati, come la signora che vuole rendere le bestemmie un reato penale. Le dichiarazioni sulla politica non sono insomma mancate, come la partecipante che ha detto “La politica mia è Gesù, è il Signore”.

Alla fine un appello, rivolto a tutti i giovani, di credere nella Bibbia e leggerla, poiché essa è verità. Ma quando Saverio Tommasi fa notare che nel testo sacro si vieta alle donne di insegnare e le ammonisce di starsene tranquille, la reazione della manifestante è stata una risata isterica, la risata di chi ,forse, la Bibbia non l’ha letta molto attentamente.