Due cugini sono morti in un incidente stradale: la loro auto si è schiantata contro il tronco di un albero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:40

Una ragazza e un ragazzo, tra loro cugini, sono deceduti stanotte a Piacenza. La loro automobile si è schiantata contro un albero: i giovani sono morti sul colpo

Piacenza (Emilia-Romagna). Il sabato sera torna a mietere vittime tra i giovani che si mettono sulla strada. La comunità di Piacenza piange due ragazzi, morti sul colpo stanotte a causa di un rovinoso incidente stradale che li ha portati a sbattere- con violenza e in autonomia- contro il tronco di un albero. I giovani, che erano imparentati tra loro (erano cugini), avevano 26 anni (lei) e 25 anni (lui).

Due cugini morti in un incidente stradale, la tragedia del weekend che ha sconvolto Piacenza

La Renault Clio su cui viaggiavano, a folle velocità, è uscita di strada ed è andata a impattare contro il tronco di un albero. Le due persone che si trovavano a bordo della vettura, una ragazza di 26 anni e un ragazzo di 25, sono morte sul colpo a causa del violentissimo scontro e dell’incendio che si è originato subito dopo l’incidente. Questo dramma stradale e familiare (i due erano cugini) si è consumato questa notte, in una via residenziale di Piacenza.

Ad accorrere- inutilmente- in soccorso dei due ragazzi è stato un automobilista che in quel momento si è trovato a passare di lì; l’uomo ha cercato di domare l’incendio per mezzo di un estintore, ma non ha potuto fare niente e si è così dovuto attendere l’arrivo dei Vigili del Fuoco. A quel punto era già troppo tardi.

Insieme alle squadre dei pompieri sono giunti sul posto anche i soccorritori del 118  e gli agenti della Polizia Stradale. A questi ultimi spetterà il compito di ricostruire l’esatta dinamica del sinistro, che stando a quanto riporta la Repubblica sarebbe stato autonomo e non avrebbe coinvolto altri veicoli.

Due cugini morti in un incidente stradale, l’Asaps: “A gennaio è come se fosse scomparso un intero condominio di cinque piani”

L’Asaps (il Portale della sicurezza stradale) ha pubblicato una nota in cui vengono commentati i i dati rilevabili dagli incidenti stradali che sono avvenuti in Italia nel solo mese di gennaio 2020 (27 morti e 70 feriti).  Secondo quanto riportato sul sito, anche in relazione alla nascita dell’Osservatorio pedoni, è come se nel mese appena trascorso fossero morti pedoni (45) in numero pari a quello delle persone che potrebbero occupare un condominio di cinque piani.

I dati di gennaio confermano la portata tragica di questa tipologia di sinistrosità, anche se va detto che nelle ultime settimane di gennaio l’incremento mirato dei moduli di controllo e contrasto all’alcol e stupefacenti e sulla velocità delle forze di polizia (sollecitati anche dall’ASAPS con continuità) hanno dato qualche primo risultato. Speriamo che finalmente si sia presa coscienza della gravità di questa sinistrosità delle notti del fine settimana che provoca tanti lutti per le famiglie e che si riattivino i presidi di sicurezza che negli ultimi anni erano apparsi meno numerosi“.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!