“Happy Brexit Day”, il poster razzista che invita a parlare solo la lingua inglese nel Regno Unito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:07

Un avviso che è stato affisso alla Winchester Tower di Norwich ha scatenato le polemiche e ha fatto parlare di razzismo da parte degli inglesi “pro Brexit” nei confronti dell’Europa

Le parole scritte su un foglio poi affisso alla Winchester Tower di Norwich, centro che si trova nella regione dell’Anglia e a circa 100 miglia di distanza da Londra, fanno ancora parlare di Brexit e del clima pesante che si respira oltremanica dopo la definitiva uscita del Regno Unito dall’Europa. Il messaggio esposto alla Winchester Tower invita gli inglesi a parlare soltanto la lingua inglese e fa riferimento a un “Happy Brexit Day”: la provocazione è stata intesa come razzista nei confronti dell’Europa che il Regno ha appena lasciato. Della vicenda ci parla Metro.co.uk.

A Norwich affisso un poster che invita a parlare inglese: “Chi vuole parlare la sua lingua è pregato di tornare nel proprio Paese”

Nonostante il Regno Unito sia ufficialmente fuori dall’Unione Europea, nel Paese si respira ancora un clima polemico nei confronti dell’istituzione comunitaria. Come se si fosse ancora in clima pre Brexit e non post Brexit.

La Polizia inglese sta indagando sull’affissione di un poster ritenuto razzista. Nell’ “avviso” (per così dire) che è stato affisso venerdì scorso su una porta antincendio della Winchester Tower di Norwich si può leggere che si invitano i residenti a parlare unicamente inglese in quanto le lingue differenti non sarebbero state tollerate.

L’annuncio è stato scritto da una persona che è ancora sconosciuta alle autorità. Nel foglio si legge anche: “A chiunque voglia parlare la madrelingua del suo Paese di provenienza suggeriamo di tornare in quel posto e di restituire l’appartamento al consiglio (comunale, ndr) in modo che possano far vivere qui gli inglesi e che si possa tornare a quella che era una volta la normalità prima che si contagiassi questo grande Paese”.

Il riferimento è ovvio e riguarda il momento in cui il Regno Unito ha deciso di unirsi all’Unione Europea: pare evidente che i sostenitori della Brexit abbiano salutato la loro uscita dall’UE come una liberazione.

A Norwich affisso un poster che invita a parlare inglese: “Prima gli inglesi”

Il foglio è stato fotocopiato e affisso a ogni piano della torre. Il poster razzista è stato, così, scoperto da un residente che non ha esitato e ha subito avvertito il consiglio. Tutte le persone che vivono nella zona hanno condannato l’episodio e adesso la Polizia sta dando la caccia all’autore o all’autrice del gesto.

Sembra che i fenomeni di razzismo abbiano subito un incremento da quando, nel Regno Unito, hanno iniziato ad arrivare famiglie provenienti dall’Europa orientale. L’inquietante avviso contiene anche un’esaltazione del governo britannico, che ora metterà al primo posto della sua politica i cittadini inglesi e non più i comunitari.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!