Alpinisti perdono l’orientamento e restano bloccati a 2500 mt, soccorsi durante la notte in Abruzzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:35

Bloccati per una notte sul Gran Sasso

Due alpinisti, un uomo e una donna, sono rimasti bloccati per l’intera nottata durante una scalata sul corno piccolo.

Una notte gelida per  i due alpinisti 38enni, un uomo e una donna, che ieri intorno alle 18 hanno lanciato l’allarme dal Corno Piccolo, sul Gran Sasso, a 2500 mt di altezza e a 150 dalla vetta.

I due stavano scalando la parete nord della cima più alta del centro Italia quando hanno perso l’orientamento, per cui è stato necessario allertare i soccorsi.

Per agevolare le operazioni di intervento e salire in quota, i tecnici hanno utilizzato gli impianti sciistici di Prati di Tivo, accesi in notturna grazie all’autorizzazione del Prefetto di Teramo.

Portati in salvo i due alpinisti bloccati tutta la notte

Una squadra di tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico ha raggiunto i due sfortunati alpinisti intorno a mezzanotte.
A causa della presenza di ghiaccio lungo tutto il percorso, i tecnici del Soccorso Alpino hanno attrezzato la discesa fino al sentiero Ventricini procedendo fino alla Madonnina.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!