Scambiano smartphone per una pistola, 15enne uccisa in strada a Santos

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:08

Una 15enne brasiliana è stata uccisa in strada quando alcuni malviventi hanno scambiato il flash del suo smartphone per il fuoco di una pistola.

Una immane tragedia si è verificata in una delle favela di Santos, città brasiliana che si trova nello stato di Sao Paolo. Secondo la ricostruzione fornita dalla stampa locale una ragazzina di appena 15 anni stava scattando delle foto in una delle stradine del quartiere di Bom Retiro, quando il flash del suo smartphone è stato notato da alcuni ragazzi impegnati in affari poco leciti.

Leggi anche ->Messico, sparatoria a scuola, ucciso un insegnante. Sei bimbi feriti, l’assassino è un 12enne (che si è suicidato)

I due hanno pensato che quel flash potesse essere quello di una pistola. Presto il palo ha informato alcuni dei trafficanti di droga locali che poteva esserci una poliziotta in zona e che era meglio andare a controllare. A quel punto due ragazzi hanno preso un motorino e si sono diretti verso l’obiettivo che in quel momento si trovava vicino casa con un gruppo di amici. Senza pensarci un attimo questi hanno fatto fuoco e l’hanno colpita alla nuca.

Smartphone scambiato per pistola, la quindicenne si era scattata un selfie

Gli amici della ragazza sono rimasti impietriti davanti all’accaduto e quando hanno compreso cos’era successo hanno avvertito le autorità. Secondo la ricostruzione fornita, il gruppetto stava girando per le vie del quartiere quando ad un tratto, la 15enne si è allontanata per scattarsi un selfie. La luce del flash ha allertato i trafficanti che l’avrebbero scambiato per il bagliore della pistola. Questo il motivo per cui si sarebbero messi alla ricerca della 15enne per ucciderla.

La ricostruzione fornita è frammentaria e lascia molti interrogativi. Possibile che pensassero che la giovane avesse immortalato i loro traffici? Com’è possibile che una volta trovata la giovane non abbiano compreso che non si trattava di una poliziotta? Al di là dell’età anagrafica e dell’abbigliamento, non era chiaro che una 15enne insieme a dei coetanei non fosse un pericolo?

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!