Si perde con il kayak in un parco pieno di alligatori. Ma la storia ha un lieto fine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34

kayak alligatori Un uomo è scomparso il mese scorso mentre era in kayak in un parco nazionale pieno di alligatori.

Alcuni filmati diffusi nelle ultime ore sul web mostrano il salvataggio del kayaker, incredibilmente ritrovato vivo.

Mark Miele, 67 anni, della Virginia, aveva deciso di godersi una settimana in solitaria a Everglades Park, in Florida. Il suo rientro era previsto per il 29 gennaio, ma come riferito dalle autorità locali il 67enne non ha mai fatto rientro in Virginia.

Quattro giorni dopo, i guardaboschi hanno rinvenuto la sua borsa, il portafogli e il telefono sulla riva del fiume Lopez: per questo è stato immediatamente avvertito l’ufficio dello sceriffo della Contea di Collier, per procedere con le ricerche.

Grazie al suo telefono è stato possibile localizzare l’ultima posizione nota di Mark, segnalata nella giornata di venerdì. Le ricerche, comprese quelle aeree, si sono concentrate proprio in quella zona, nota per essere piena di alligatori (tutto il parco ne contiene circa 200.000, ndr): lo riporta il Daily Star Online.

La famiglia fa sapere che Mark si sta “lentamente riprendendo”

I filmati di aviazione dall’elicottero di ricerca mostrano gli equipaggi che sorvolano le acque nel tentativo di individuare Mark. Ad un certo punto la fotocamera esegue lo zoom su un oggetto galleggiante, che sembra essere il 67enne: il giubbotto di salvataggio sgombra il campo da ogni dubbio.

L’uomo è stato poi tratto in salvo grazie all’intervento di un motoscafo. Mark, rimasto in acqua per due giorni, è stato ricoverato nel vicino ospedale. Stando a quanto riferito dalla famiglia, il 67enne si sta lentamente riprendendo.

 

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!