Padre muore di cancro 3 ore dopo la nascita della figlia: la moglie realizza il suo più grande desiderio

moglie realizza i suoi desideri

Una donna ha iniziato a realizzare, insieme alle tre figlie, i desideri che il marito defunto aveva riportato su una lista. Iniziando da un importante viaggio

Trasformare una tragedia in un grido di speranza, nel bisogno di ritrovare il sorriso esaudendo il desiderio di chi non c’è più. Si potrebbe sintetizzare così la storia di una famiglia che ha deciso di omaggiare un uomo scomparso senza aver potuto gioire per la nascita della figlia, recandosi in Australia per esaudire il suo più grande desiderio. La vicenda è avvenuta l’11 febbraio del 2019 quando Brett Kinloch, 31 anni di Northampton, in Gran Bretagna, è deceduto tre ore dopo che la moglie aveva messo al mondo la figlia Ariya, terzogenita. L’uomo sognava di fare un viaggio in Australia ma purtroppo non è riuscito a concretizzare questo desiderio: ci ha pensato la moglie Nicole che, insieme alle tre bimbe, ha intrapreso il viaggio, depennandolo dalla lunga lista preparata dal marito prima di morire a causa di un tumore.

Il prossimo desiderio importante sarà nel 2021

Brett è riuscito a portare tra le braccia la terzogenita solo per cinquanta minuti dopo a sua nascita, una gioia momentanea desinata purtroppo a terminare poco dopo. Un anno dopo la moglie e le tre figlie, una delle quali a breve spegnerà la sua prima candelina, hanno iniziato a realizzare la lista dei desideri compilata da Brett sin da quando aveva 21 anni. Non si è data per vinta dunque Nicola Kinloch, rimasta sola con tre figlie da crescere e dopo aver recuperato quella lista sul pc del marito defunto ha cominciato a realizzare i desideri mancanti (alcuni erano già stati spuntati da Brett). Iniziando proprio dal sogno più gande ed importante: visitare l’Australia. Ma non finisce qui perchè oltre le tante cose che farà nei prossimi mesi, nel 2021 correrà la maratona di Londra.