Tablet attaccato alla corrente scoppia e genera un incendio: morti due fratellini di 1 e 4 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:28

tablet in carica esplode

Un bimbo di quattro e la sorellina di un anno sono morti nell’incendio scaturito da un tablet lasciato in carica attaccato alla corrente

“Ho perso i miei due figli, li ho persi. Non mi è rimasto nulla”. Sono a dir poco strazianti le parole di due genitori che hanno perso entrambe i figli di uno e quattro anni, morti dopo l’esplosione di un tablet collegato alla corrente elettrica. La triste vicenda è avvenuta nella città di Managua, in Nicaragua come riferito dal quotidiano locale La Prensa: secondo la ricostruzione dei fatti i bambini, un maschetto di quattro anni e la sorellina di un anno, si trovavano nella loro cameretta di casa. Improvvisamente il tablet, in carica collegato ad una presa elettrica in una vicna stanza, si è surriscaldato fino a scoppiare e generare un incendio.

Bimbi morti nell’incendio: Jordan ha cercato di proteggere la sorellina

In una manciata di secondi le fiamme hanno raggiunto la stanza dei bambini che non hanno avuto scampo e sono morti così. La polizia ha identificato le vittime: si tratta di Jordan Caleb Obando e Alessandra Adelaid Obando: i residenti della comunità sono accorsi sul luogo dell’incendio e li hanno estratti dalla casa con ustioni gravissime sulla quasi totalità del corpo. Portati d’urgenza in ospedale sono deceduti poche ore dopo a causa della gravità delle ferite. Durante i funerali il padre in lacrime ha raccontato che il bimbo ha tentato di proteggere la sorellina coprendola con il suo corpo, un gesto che ha reso la tragedia ancor più straziante. La polizia sta cercando di far luce sull’accaduto.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!