Corruzione nella magistratura, il procuratore Gratteri: “Esiste ed è una vergogna”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:07

gratteri corruzione magistraturaSecondo il procuratore capo di Catanzaro nella magistratura ci sarebbe un problema di corruzione. 

Sono molto pesanti le accuse lanciate da Nicola Gratteri durante il programma “In mezz’ora” condotta dalla giornalista Lucia Annunziata. Il procuratore non le manda a dire e afferma chiaramente che tra i giudici esiste la corruzione, anche se si tratterebbe di un fenomeno limitato: lo riporta Dagospia.

“Possiamo parlare del 6-7%, non di più”, afferma Gratteri dalla Annunziata, anche se il procuratore capo di Catanzato la ritiene comunque una faccenda gravissima visti i compensi.

“Io guadagno 7.200 euro al mese, si vive bene, quindi non c’è giustificazione, non è uno stato di necessità, non è il tizio che va a rubare al supermercato per fame. Si tratta di ingordigia”, tuona Gratteri, che reputa la corruzione in magistratura un qualcosa di “grave, terribile, inimmaginabile”.

Italia Viva voterà la fiducia, ma Renzi avvisa: “Noi mai grillini”

Nel frattempo, sembra che il governo non cadrà sulla prescrizione.

Italia Viva, che pure aveva fatto traballare l’esecutivo guidato da Giuseppe Conte, ha deciso che voterà la fiducia al governo sul Milleproroghe. Matteo Renzi, che ha dato vita al nuovo movimento dopo l’addio al Partito Democratico, ha chiarito la sua posizione in un post su Facebook: “Nessuno vuole far cadere il governo, ma non accetteremo mai di diventare grillini – scrive l’ex premier – Meno che mai sulla giustizia”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!