Vedono una macchia scura sul muro, ma erano fluidi corporei: così due uomini hanno scoperto un omicidio

La storia di due uomini che, un giorno, guardando una parete della loro abitazione, si sono accorti della comparsa una macchia scura e maleodorante. Ma non era una macchia: era sangue e apparteneva a un cadavere

Immaginate di accorgervi, un giorno, che su uno dei muri della vostra casa è comparsa una macchia scura e maleodorante. Cosa fareste se, dopo averla esaminata, vi rendeste conto che non si tratta di una macchia data dalla muffa o altro ma dei liquidi fuoriusciti dal corpo di una persona? Questo è quello che è accaduto a due uomini che vivono in Minnesota. I due hanno scoperto- grazie appunto a una macchia comparsa su una parete- che nell’appartamento sopra il loro c’era una persona morta da più di una settimana. Il corpo, in decomposizione, perdeva fluidi e questi hanno macchiato il muro. Il Metro.co.uk ci racconta in un suo pezzo questa vicenda, sicuramente scioccante per le due persone che ci sono finite dentro.

Scoprono cadavere da una macchia sul muro, il loro vicino di casa era morto

Minneapolis (Minnesota). Due uomini che dividevano l’appartamento, vivendoci insieme, hanno scoperto che il loro vicino era morto da più di una settimana. Come? Grazie a una macchia che è comparsa su una delle pareti del loro appartamento. Il vicino deceduto occupava il locale che si trova al piano superiore rispetto al loro: i liquidi fuoriusciti dal suo corpo privo di vita hanno finito per far comparire una macchia su una parete comunicante con la loro abitazione. La macchia, scoperta dai sue, era nera ed emanava un odore similare a quello del catrame.

Scoprono cadavere da una macchia sul muro, i l corpo scoperto da un team di esperti chiamato per il risolvere il problema della macchia

La persona morta, a quanto sembra per cause naturali, era un giovane uomo. La scoperta è stata fatta quando i due uomini hanno chiamato un team di esperti per cercare di scoprire a cosa fosse dovuta la macchia sul soffitto. All’inizio neppure gli esperti sapevano da cosa dipendesse: tutto si è fatto chiaro quando si sono recati nell’appartamento del piano superiore per vedere se anche il vicino avesse riscontrato lo stesso problema. Ma il vicino era morto e il suo triste destino è stato così scoperto.

Poi, i due coinquilini raccontato questa vicenda su Twitter: “Il mio appartamento ha iniziato ad avere un odore orribile di recente e ho appena scoperto che il ragazzo che vive sopra di me è morto da oltre una settimana. E prima che lo chiediate, il suo corpo è stato appena scoperto dopo che il suo sangue è trapelato dal soffitto nel nostro appartamento questa mattina. Tutto quello che so davvero della situazione è che l’uomo al piano di sopra è morto nel sonno. Il suo corpo si è decomposto e in qualche modo i fluidi sono riusciti a penetrare nel nostro appartamento. Quando abbiamo visto la macchia abbiamo chiamato immediatamente la manutenzione”.

Nessuno si era accorto della morte del ragazzo e questo è un altro triste aspetto, da non sottovalutare, che spesso connota i rapporti umani odierni.

Maria Mento