Club sportivi come associazioni terroristiche: nel calderone finiscono anche i pirati del Saint Pauli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:27

La Polizia dell’antiterrorismo, in Gran Bretagna, ha redatto una guida in cui a un simbolo corrisponde un’associazione/organizzazione ritenuta eversiva o estremista. Ma nell’elenco c’è anche una squadra di calcio (e non solo)

In un articolo pubblicato lo scorso 17 gennaio 2020, “The Guardian” ha parlato della guida all’antiterrorismo che gli esperti inglesi avrebbero redatto al fine di aiutare a comprendere quali siano le associazioni/organizzazioni/partiti politici che presentano tratti eversivi (si parla di terrorismo, ma anche di neonazismo e altro ancora). Nella lista presente in questo documento sono però finite delle associazioni che nulla hanno a che fare con tutto questo e che anzi, ad esempio, difendono l’ambiente (come Greenpiece) o  che si riferiscono ad ambienti sportivi professionistici. Tra queste associazioni/organizzazioni segnalate troviamo così anche la squadra di calcio di Amburgo: il St. Pauli.

Il St. Pauli finisce nella guida antiterrorismo della Polizia, nella lista c’è la sorpresa: anche Greenpeace e la Peta

In Inghilterra, la Polizia del reparto antiterrorismo ha stilato una guida indirizzata a insegnanti, personale medico e altri profili di lavoratori attivi nel settore pubblico per aiutarli a identificare e a prendere dimestichezza con le associazioni e le organizzazioni di stampo terroristico o comunque estremista. Troviamo il Fronte Nazionale e gli jihadisti, e poi inspiegabilmente- vengono elencate anche associazioni che invece supportano dei diritti (dell’ambiente, come Greenpeace, e degli animali, come la Peta).

Nella guida, che affianca un simbolo specifico al nome delle organizzazioni segnalate  figura anche la squadra di calcio  tedesca del St. Pauli.

Il St. Pauli finisce nella guida antiterrorismo della Polizia, la dichiarazione di James Lawrence

I pirati del Saint Pauli (con questo soprannomi sono conosciuti i calciatori che militano nel club) giocano nella 2. Bundesliga, anche nota come Zweite Liga. Sembrerebbe che il club meriti di rientrare nella lista in quanto abbraccia in modo chiaro una politica di sinistra e si pone in senso antifascista, razzista e anti-omofobo. Il senso sarebbe: sono estremisti, ma di sinistra.

In una società in cui essere non razzista, non omofobo e non nazista dovrebbe essere la norma, qualcuno ha voluto reagire dinanzi allo strano messaggio veicolato. Su Instagram il calciatore gallese James Lawrence ha commentato il fatto, tenendo a specificare che lui e i compagni non ricusano il loro valori:

Tutto quello che posso dire è che sono orgoglioso della mia squadra e di ciò che rappresenta. Orgogliosi dei valori che abbiamo!“.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!