Airbnb, Dario Franceschini vuole regolarizzare la questione di chi affitta più di tre case

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:26

Dario Franceschini, ministro della Cultura, avrebbe deciso di regolarizzare al meglio la questione sull’affitto delle case, specie nei centri storici. Chi affitta più di tre casa avrebbe, in tal caso, l’obbligo di avviare un’attività imprenditoriale.

Il ministro della Cultura Dario Franceschini ha annunciato che sarà regolamentato il fenomeno dell’Airbnb sugli affitti brevi turistici. Non ancora nulla di ufficiale, ma stando alle parole di Franceschini, la legge dovrebbe consistere in un limite di tre appartamenti oltre il quale scatterebbe l’obbligo per il proprietario di immobili di avviare un’attività imprenditoriale. In tal caso verrebbe esclusa la tassazione agevolata attraverso la cedolare secca al 21%.

Franceschini vorrebbe, quindi, intervenire sul fenomeno che caratterizza sempre di più i centri storici delle città italiane. Per Franceschini: “Il tutto non appare allo stato adeguatamente disciplinato”.

Airbnb, Franceschini vorrebbe regolarizzare il fenomeno sull’affitto della case, specie nei centri storici italiani

La legge è stata definita da Franceschini come “salva centri storici”. La Confedilizia ha chiesto di essere ascoltata dal ministro, ma al momento non ha ricevuto alcuna risposta in merito.

Queste le parole sulla questione di Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia: “Se i sindaci di Venezia, Bologna o Firenze credono che la locazione breve sia troppo estesa, possono azzerare l’Imu per chi fa locazioni lunghe in certe zone. Se l’obiettivo è fare emergere il sommerso, la strada deve essere la semplificazione. C’è un problema di eccessiva regolamentazione, una miriade di interventi regionali o comunali che rendono tutto molto complicato e di fatto incentivano il sommerso”.