Finge una crisi da coronavirus in metro, ragazzo arrestato per aver causato il panico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:25

Un ragazzo russo ha finto di avere una crisi respiratoria da coronavirus nella metro di Mosca. Arrestato dalla polizia, adesso rischia 5 anni di carcere.

Quello che doveva essere uno scherzo (di pessimo gusto) si è tramutato per un giovane russo in una grana che potrebbe costargli fino a 5 anni di reclusione. Sapendo che in questi mesi il timore di contrarre il coronavirus è alto, anche in città come Mosca in cui non si sono ancora presentati dei casi, un giovane ha pensato bene di sfruttare la paura delle persone che farle fuggire in preda al panico.

Leggi anche ->Catania, psicosi da coronavirus: “Evitiamo sti c***o di negozi cinesi”

Lo scherzo, sullo stile di quelli in cui alcune persone vestite da mostri o da assassini inseguono le vittime (ricordate il caso Samara?), è stato preparato per essere messo in scena nella metropolitana della capitale russa. Com’è possibile vedere dal video pubblicato da ‘TRT World‘ su Twitter, il ragazzo ha cominciato a camminare all’interno di un vagone della metro con indosso una mascherina. Mentre si muoveva ha cominciato ad avere un’andatura claudicante ed alla fine si è gettato a terra fingendo una crisi respiratoria.

Leggi anche ->Psicosi coronavirus, a causa di fake news le persone fanno scorte di beni: i tabloid rivelano il più gettonato

Passeggeri della metro si scansano in preda al panico da coronavirus, arrestato l’autore dello scherzo

 

Mentre il ragazzo fingeva di avere delle convulsioni, i passeggeri della metro si sono allontanati di getto da lui ed alla prima fermata utile sono scappati dal vagone. Le immagini dello scherzo sono state acquisite dalla polizia locale che in poco tempo ha identificato il giovane e lo ha arrestato per aver generato il panico. Sulla pagina Twitter di ‘TRT World’ suggeriscono che per il reato di procurato allarme, il giovane potrebbe andare incontro ad una pena detentiva di 5 anni.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!