Teme di avere il coronavirus: si impicca davanti alla tomba della madre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:13

uomo si impicca per paura del coronavirus

Per paura di poter contagiare la famiglia un uomo che credeva di avere il coronavirus si è suicidato. Era solo febbre

Terrorizzato dalla possibilità di contagiare la famiglia al punto da decidere di togliersi la vita. La psicosi da coronavirus porta anche a questo: un uomo, che pensava di aver contratto il pericoloso virus che sta mettendo in ginocchio buona parte della Cina, si è impiccato ad un albero. La vicenda è avvenuta in India: il 50enne ha deciso di suicidarsi per proteggere i suoi parenti dalla possibilità di un contagio. I medici, che avevano visitato e curato K. Bala Krishna, avevano rassicurato l’uomo sul fatto che non fosse stato contagiato dal coronavirus e che avesse semplicemente la febbre. Ma le rassicurazioni non lo hanno convinto del tutto: tornato a casa il 50enne ha cominciato a guardare video sul coronavirus convincendosi di essere stato infettato, di essere in pericolo di vita e anche di poter a sua volta infettare la sua famiglia.

Il figlio dell’uomo: “Ha guardato video sul coronavirus per ore”

“Mio padre – ha raccontato il figlio Bala Murali – ha guardato video correlati al coronavirus per tutto il giorno lunedì e ha continuato a sostenere di avere sintomi simili”. La famiglia ha cercato di spiegargli che non soffriva della malattia mortale ma, ha aggiunto Murali, “Ci ha attaccato”. A quel punto i parenti hanno contattato una linea di assistenza sponsorizzata dal Governo: “Gli è stato detto che non c’era nulla di cui preoccuparsi perché suo padre non aveva recentemente visitato la Cina”. Non è bastato: il giorno seguente l’uomo si è allontanato dall’abitazione recandosi al cimitero, sulla tomba della madre. Con sè aveva una corda con la quale si è impiccato ad un albero, togliendosi così la vita.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!