Va in Turchia per una chirurgia estetica ma muore durante l’intervento: il dramma di Melissa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:19

Morta per un viaggio di chirurgia estetica

Una giovane donna, Melissa Kerr, 31 anni, è deceduta durante una rischiosa procedura estetica all’ospedale Medicana Haznedar di Istanbul.

Una “bella” gemella (come riportato dal Daily Star)  è morta sul tavolo operatorio mentre si sottoponeva all’operazione per il sollevamento dei glutei in Turchia.

Melissa Kerr, 31 anni, era in vacanza in Turchia a novembre dell’anno scorso quando ha affrontato la procedura per trasferire il grasso dallo stomaco ai glutei.

Aveva viaggiato da Norfolk fino in Turchia per affrontare il rischioso intervento al Medicana Haznedar Hospital di Istanbul.

L’indagine svolta ha stabilito come causa della morte una tromboembolia polmonare ed causata da una procedura chirurgica estetica.

Il medico legale senior Norfolk Jacqueline Lake aggiornerà l’inchiesta di Melissa con un’udienza completa che si terrà il 7 aprile.

Le reazioni dei parenti e l’altro caso simile

Melissa lavorava come consulente per la salute mentale Mind. La sua gemella, Tasha, dal cuore spezzato, ha detto che la vita “non sarà più la stessa”.

Per rendere omaggio alla sorella, ha scritto su una pagina di JustGiving: “Voleva cambiare il mondo un passo alla volta. Le parole non possono descrivere il dolore che stiamo attraversando, la vita senza di lei non sarà più la stessa. Ci manca profondamente e nulla riempirà il vuoto di cui siamo rimasti. Era un’anima pura e bella dentro e fuori.”

Il devastato fidanzato di Melissa, Skye Birch, ha lasciato un messaggio emotivo di San Valentino sulla sua pagina Facebook, scrivendo la promessa di “amarti con tutto il cuore fino al mio ultimo respiro”.

Ha aggiunto: “Le persone mi chiedono se sto bene ma non sarò mai senza di te. Mi perderò sempre a cercarti in tutto ciò che faccio.”

La controversa procedura funziona liquefacendo le cellule adipose e reiniettandole nel sedere per scolpirlo in una certa forma.

Lo scorso agosto, una madre di tre figli, Leah Cambridge, 29 anni, è morta a causa di un coagulo di sangue causato durante un sollevamento del sedere in Turchia.

L’estetista ha affrontato l’intervento poiché era “paranoica sul suo corpo” e aveva visto l’intervento pubblicizzato su Instagram ma non era a conoscenza dei rischi.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!