OMS in Cina per controllare i dati di diffusione del Coronavirus. Deceduto il direttore dell’ospedale di Wuhan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:58

Cononavirus americani rientrano, primo contagiato italiano, morto direttore ospedale Wuhan

Coronavirus, morto il direttore dell’ospedale di Wuhan. Sulla nave Diamond Princess c’è il primo contagiato tra gli italiani, la Farnesina attende conferme.

Il capo dell’ospedale di Wuhan è deceduto oggi, proprio a causa del coronavirus. Liu Zhiming dirigeva il Wuchang Hospital, dove lo scorso venerdì un infermiere di 59 anni era già deceduto a causa del Covid-19.

A Pechino è arrivata la task force dell’Organizzazione mondiale della Sanità, incaricata di  controllare i criteri di conteggio dell’epidemia.  Lo scopo è capire se davvero la situazione è sotto controllo come espresso dagli ultimi bollettini. 

La missione dell’Oms ha già svolto i primi incontri con le controparti cinesi. Il numero di morti dell’epidemia di coronavirus è salito a 1.775 e i contagi hanno superato i 70.000.

A causa della situazione è slittata la sessione plenaria del parlamento cinese, un appuntamento annuale che si tiene ormai da un quarto di secolo sempre il 5 marzo.

Il governo cinese sta inviando a Wuhan 30mila specialisti di alto livello, oltre a 1200 medici militari. Ad annunciarlo su Twitter il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus. Nel suo messaggio ha parlato di “impazienza” su questa “importante collaborazione che contribuirà alla conoscenza globale dell’epidemia di Covid-19”.

Mi Feng, portavoce della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) Cinese, ha ribadito ieri che il rallentamento di casi accertati mostra che la Cina sta prendendo il controllo dell’epidemia. Domenica sono stati confermati 115 nuovi casi su scala nazionale al netto dell’Hubei, epicentro dell’epidemia, in calo per il tredicesimo giorno di fila. Un’ipotesi su cui il numero uno dell’Oms ha espresso delle riserve, affermando che “è impossibile predire quale direzione prenderà questa epidemia”.

Il focolaio, le misure prese e la situazione sulla nave Diamond

Sono oltre 40mila le persone ricoverate negli ospedali della provincia di Huebei:1773 sono in condizioni critiche ed oltre 8mila sono gravi. Sono 1933 i nuovi casi registrati ieri nella provincia, con 100 decessi, con una flessione rispetto alle precedenti 24 ore durante le quale 139 pazienti erano morti a causa del virus. Sono in tutto 58mila i casi di Covid-19 che si sono avuti nella provincia, 41mila dei quali nella città di Wuhan.

A Pechino il 24 febbraio, all’interno del Comitato permanente del 13/mo Congresso nazionale del popolo, l’assemblea legislativa cinese, si valuterà “una bozza di decisione sul bando del commercio illegale di animali selvatici e l’eliminazione delle cattive abitudini di mangiare animali selvatici a tutela della salute e della sicurezza della vita delle persone”.

Si ritiene infatti che il coronavirus sia stato sviluppato da pangolini o pipistrelli.

Sono state introdotte ieri anche misure restrittive che impongono ai residenti di rimanere nelle loro case, con un controllo continuo dei loro movimenti. E’ stato inoltre vietato a tutte le auto civili di circolare ed istituito un sistema obbligatorio di registrazione se si acquistano medicinali per il raffreddore.

Fra i passeggeri contagiati a bordo della Diamond Princess sembra essersi aggiunto un nostro connazionale, residente però in America e partito quindi con il volo americano. Stefano Verrecchia, capo dell’Unita di crisi della Farnesina, ospite ad Agorà Rai Tre, ha detto di aspettare ancora conferme sulla questione . Verrecchia ha sottolineato che “sarebbe il primo caso di contagio per un italiano”, mentre “fra i connazionali di cui ci dobbiamo occupare noi non risulta al momento alcun contagiato”. Sulla nave i nuovi contagiati sarebbero 99, raggiungendo il numero totale di 454.

Leggi anche: Coronavirus, che fine faranno i 35 italiani a bordo della nave Diamond Princess?

Intanto non c’è pace per la Cina, dove si appresta altro pericolo. Legi anche : Dopo il Coronavirus, lo sciame di locuste. Una nuova minaccia in arrivo per la Cina

Il Giappone intanto ha deciso di cancellare gli eventi pubblici di celebrazione del compleanno del nuovo imperatore, Naruhitoper.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!