Roma violenta, tassista aggredito e rapinato da quattro clienti: in loro balia per 40 minuti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:38

Un tassista 47enne è stato picchiato e derubato da tre clienti, che hanno agito con la complicità di una donna. È stato proprio lui a raccontare i momenti di paura vissuti in balia dei suoi aggressori

Sono stati “40 minuti di puro terrore” quelli vissuti da un tassista 47enne romano, finito nelle mani di tre uomini originari dell’Ecuador che lo hanno picchiato e rapinato. È successo stamane, all’alba, e dopo essere stato adeguatamente soccorso il 47enne ha reso la sua testimonianza su questi fatti. Il 47enne ha raccontato di averli fatti salire in Via Casilina e di essere stato successivamente aggredito. I tre- che hanno agito con la complicità di una donna– avrebbero anche cercato di rubargli (senza riuscirci) la vettura con cui svolge il suo mestiere di tassista.

Tre ecuadoregni e un’italiana aggrediscono tassista romano, gli aggressori aiutati da una donna

Brutale aggressione, stamane, ai danni di un tassista romano di 47 anni. L’uomo stava lavorando, si trovava in Via Casilina e aveva fatto salire sul suo taxi tre uomini di origine ecuadoregna e una donna italiana.

A fine corsa, la donna è scesa dall’auto con la scusa di cercare i soldi per pagare l’uomo. A quel punto i tre uomini hanno agito e lo hanno immobilizzato. Lo hanno aggredito a calci e pugni: tutto per derubarlo e per portargli via anche la sua vettura bianca. Quest’ultima mossa non è riuscita in quanto la vettura in questione e un’auto ibrida e non sapendola guidare gli aggressori sono andati a sbattere contro un muro.

Tre ecuadoregni e un’italiana aggrediscono tassista romano, i commenti dei sindacalisti

L’aggressione ha attirato l’attenzione di alcune persone che vivono nelle palazzine che si trovano nelle vicinanze del luogo dell’aggressione. Qualcuno ha girato un video, che documenta quel che è accaduto, e ha allertato le Forze dell’Ordine.

Come riporta TGCOM24, I sindacati hanno commentato quanto accaduto, ribadendo come da tempo si stia cercando inutilmente di fare qualcosa. “Da anni chiediamo installazione di telecamere e sistemi anti-rapina, Ma veniamo puntualmente rispediti al mittente. Questa è la quarta aggressione denunciata a Roma in poco tempo ai danni dei tassisti che, ricordiamolo, svolgono un servizio pubblico con obbligo di prestazione“, ha dichiarato Alessandro Genovese (responsabile di categoria Ugl).

Poi un appello al sindaco Virginia Raggi:

Mi auguro che di fronte a questo ennesimo atto di violenza il sindaco Raggi e il presidente della regione Lazio non facciano ancora spallucce“.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!