Borseggia un turista e, arrestato, sviene: “Ho il coronavirus”. Ma è solo una pantomima

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:01

Arresto ad opera dei carabinieri

Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione.

Questa abusata citazione di Amici Miei si confa alla vicenda che vi narreremo di seguito, avvenuta a Pisa sabato scorso (ma resa soltanto nota oggi).

Un 24enne massese residente nela città della Torre si trova su un autobus di linea assieme alla compagna moldava quando adocchia un turista brasiliano.

Ritiene possa essere una buona preda per un furto.

Va quindi per borseggiarlo, quando viene preso in flagrante dai carabinieri.

Ed è lì che scatta il genio. Il giovane finge di svenire ma, per fare le cose per bene, prima urla: “Ho il coronavirus”:

Ma la psicosi colisce l’uomo della strada, non certo i militari dell’Arma che – dal canto loro – si sono limitati a chiamare un ambulanza.

Una volta giunta, il 24enne ha dovuto ammettere di stare bene e per lui non c’è stato niente da fare: arresto e processo per direttissima (frattanto, non si trattava del primo reato simile).

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!