Strage ad Hanau nei bar della comunità turca: 11 morti e 4 feriti, trovato senza vita anche il killer – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:06

Spari in due bar dove si fuma narghilè. Nella casa dell’assassino è stato rinvenuto anche un altro cadavere non identificato

“Inimmaginabile serata peggiore”: queste le parole di Klaus Caminsky (SPD), sindaco della città di Hanau in Germania, sulla terribile sparatoria avvenuta ieri notte nella sua città, alle porte di Francoforte.

Le dinamiche della strage

Secondo le prime ricostruzioni dei fatti, ieri sera attorno alle 22 nel cuore della città di Hanau, precisamente nella centralissima piazza del Heumarkt dove si concentrano tutti gli “Shisha Bar”, è arrivato un killer a bordo di un’auto scura. Sceso dall’auto l’uomo si è diretto verso il primo locale, il “Midnight”, e ha aperto fuoco contro tre avventori di nazionalità turca o curda. Da lì lo stragista si è poi spostato in macchina per dirigersi verso l’altro bar preso di mira, l’ “Arena Bar & Café”, situato nel quartiere di Kesselstadt. Una volta giunto al locale l’omicida ha suonato il campanello per poter accedere all’area fumatori e sparare all’impazzata contro i presenti. Il bilancio della seconda sparatoria ammonta a 5 vittime, fra cui una donna. Non sono confermate le voci circolanti su un’ipotetica terza sparatoria.

Il killer di Hanau trovato morto nel suo appartamento 

Gli agenti della polizia locale e del reparto speciale SEK hanno dato inizio alla caccia all’uomo. Fondamentali le dichiarazioni di alcuni testimoni, fra cui alcuni italiani, che hanno fornito alla polizia informazioni dettagliate sulle caratteristiche dell’automobile e che hanno permesso così di individuare l’appartamento dell’attentatore. Una volta giunti presso l’abitazione gli agenti speciali hanno fatto irruzione nella casa dello stragista. Qui la macabra scoperta: è stato rinvenuto il cadavere dell’ipotetico autore della strage ed un altro corpo non ancora identificato.

Chi è il killer della strage di Hanau e le ipotesi vagliate

Secondo il tabloid tedesco Bild il presunto assassino sarebbe Tobias R., un estremista di destra. L’uomo, stando a quanto riportato dal giornale tedesco, avrebbe pubblicato una lettera confessionale su internet, nella quale ribadiva la necessità di “annientare alcuni popoli ed etnie”. Tuttavia la Procura del Land non esclude nessuna pista. La prima è, appunto, di matrice xenofoba, dato che la zona è frequentata da giovani appartenenti alle comunità turca e musulmana. Ma viene vagliata dagli inquirenti tedeschi anche l’ipotesi di lotta fra gruppi criminali. Una sorta di regolamento di conti fra bande? Nessuna pista è stata ancora confermata.

Ad oggi, però, l’ipotesi del terrorismo di destra pare essere la più accreditata. La settimana scorsa sono stati arrestati 12 uomini fra i 20 ed i 60 anni sospettati di appartenere ad un’organizzazione terroristica di estrema destra che stava progettando attentati a moschee e scuole a maggioranza musulmana.

Leggi anche -> Chi è Santiago Abascal, leader del partito d’estrema Vox che ha “trionfato” in Andalusia?

Leggi anche -> Arrivano i nazisti, scompaiono le birre: nuove forme di resistenza dalla Germania

Leggi anche -> Germania, Corte Costituzionale respinge messa al bando del Partito neonazista Npd

Leggi anche -> Germania, l’avanzata dell’estrema destra preoccupa la Merkel

Leggi anche -> Merkel mette al bando partito di estrema destra

Leggi anche -> Scandalo in Germania: legami tra neonazisti e servizi segreti

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!