Aggressione con mazza da baseball chiodata, si cercano due adolescenti. Il ragazzo aggredito ha subito danni irreversibili

Ph SWNS

Un ragazzo di 16 anni è stato aggredito da altri due adolescenti che lo hanno colpito alla testa. I due aggressori hanno utilizzato un mazza da baseball chiodata che ha causato alla vittima danni cerebrali permanenti

Gli hanno letteralmente sfondato il cranio colpendolo con una mazza da baseball chiodata e lo hanno praticamente reso disabile. Sono due gli adolescenti sospettati di aver messo in atto questa terribile aggressione ai danni di un loro coetaneo, un ragazzo di 16 anni che non potrà mai più tornare alla sua vita di prima. A quanto sembra, i due aggressori sarebbero patiti di serie televisive e videogiochi a un livello che se non è patologico ci va comunque molto vicino. La mamma della vittima ha lanciato la sua denuncia contro la dipendenza tecnologica dei giovani.

Aggressione con mazza da baseball chiodata, in due contro uno: gli spaccano la testa e festeggiano imitando i videogiochi

Ph SWNS

John Callis-Woolsey (18 anni) e Kyle Cullan sono i due adolescenti che hanno compiuto una brutale aggressione ai danni di un ragazzino di 16 anni il 13 novembre del 2018. Il ragazzo adesso dovrà trascorrere il resto della sua vita facendo i conti con delle lesioni cerebrali permanenti (conseguenza diretta di questo assalto).

I fatti si sono svolti nel Derbyshire, a Middleton-by-Worksworth. I due lo hanno colpito alla testa e per farlo hanno utilizzato una mazza da baseball chiodata che hanno chiamato “Lucille” per farla somigliare a quella che compare nella serie tv “The Walking Dead”. A questo racconto si deve aggiungere un altro, inquietante, dettaglio. Dopo aver colpito il giovane, uno degli aggressori (che il Metro.co.uk identifica con John Callis-Wolsey) avrebbe festeggiato mimando i passi di danza “Floss” resi celebri dal noto videogioco “Fortnite”.

Un’aggressione, dunque, che fa scattare l’emergenza sulla dipendenza- sempre più evidente- dei giovani da social, televisione e giochi, e che mette in evidenza la freddezza e la crudeltà dei due adolescenti. I due non hanno mostrato, neppure per un istante, di provare un briciolo di compassione nei confronti della loro vittima.

Aggressione con mazza da baseball chiodata, uno dei due adolescenti condannato a otto anni di carcere

John Callis-Woolsey, per questi fatti, ha subito una condanna a otto anni di reclusione. Il suo complice è stato condannato a 12 mesi per il reato di rapina.

In quanto alla vittima, il ragazzo è rimasto ricoverato in ospedale per nove mesi e anche adesso che  tornato a casa è rimasto ingiuriato da una lesione cerebrale permanente che non gli consente di camminare (se non per mezzo dell’aiuto di un macchinario). La mamma del sedicenne ha spiegato come lui e tutti loro stiano stati condannati a una vita di dolore e sacrifici:

Questo è stato un atto di estrema violenza. Sono rimasta scioccata quando ho visto l’arma dall’aspetto orribile che è stata utilizzata. Vorrei che i produttori e i creatori di tali programmi conoscessero l’impatto che il loro contenuto ha sulle menti immature. L’aggressione ha cambiato per sempre la nostra vita, mio ​​figlio sta scontando l’ergastolo e i medici mi hanno avvisato che rimarrà invalido per il resto della sua vita“.

Maria Mento