Coronavirus, in Giappone primo caso di recidiva: una donna di 40 anni di nuovo positiva al virus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:48

Una guida turistica di Osaka è risultata positiva al coronavirus per la seconda volta. Si tratta del primo casa di recidiva al mondo. 

Una donna di 40 anni è risultata positiva al coronavirus per la seconda volta nel giro di 30 giorni. La notizia è stata diffusa dalle autorità sanitarie di Osaka in Giappone. La donna è una guida turistica che aveva lavorato con dei visitatori provenienti dalla città cinese di Wuhan, primo focolaio dell’epidemia. La 40enne era poi stata ricoverata all’ospedale perché contagiata.

Il 6 febbraio scorso la donna era stata dimessa viste le buone condizioni di salute, ma negli ultimi giorni si è sentita nuovamente male e le è stato nuovamente riscontrato il virus. Secondo l’ospedale giapponese, la donna non ha avuto contatti con altre persone dopo le dimissioni, essendo rimasta a casa.

Giappone, primo caso al mondo di recidiva da coronavirus: si tratta di una guida turistica di 40 anni

Il governo della prefettura ha dichiarato: “La donna accusava mal di gola e dolori al petto”.

È la prima volta al mondo che un paziente curato e dimesso accusi una recidiva da coronavirus. Intanto il premier nipponico Shinzo Abe ha ordinato la chiusura di tutte le scuole elementari e medie superiori nel suo Paese. L’ordinanza inizierà da lunedì 2 marzo e avrà durata di almeno due settimane, in modo da limitare la diffusione del virus.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!