Coronavirus, l’ipotesi del meteorologo: il maltempo sarà il killer del virus killer

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:57

Coronavirus e pioggia

Per il meteorologo Paolo Ernani questa ondata di maltempo potrebbe aiutare ad arginare il coronavirus.

In un articolo riportato da www.leggo.it  un meteorologo lancia un interessante ipotesi: “Vento e pioggia in arrivo in Italia saranno i killer del virus”.

Secondo l’esperto infatti, la particolare diffusione del virus che ha colpito il nostro paese potrebbe essere colpa dell’anticiclone che domina sull’Italia.

Assenza di vento e piogge avrebbero favorito un aria letteralmente stantia e quindi un peggioramento delle condizioni meteo porterebbe a un miglioramento sul fronte coronavirus.

La base della teoria di Ernani

La riflessione del meteorologo Paolo Ernani è motivata dall’osservazione del meteo sull’Europa. “Perché in Italia il coronavirus ha avuto una maggiore diffusione se confrontata con la situazione degli altri Paesi europei? In questi ultimi infatti, buon per loro, la diffusione e la concentrazione è molto più bassa che da noi.”

Ernani ha spiegato ad Adnkronos che la causa potrebbe risiedere nel fatto che le regioni del centro e nord Europa sono state frequentemente attraversate da perturbazioni anche molto intense, associate non solo a piogge continue e forti ma anche di un calo delle temperature e venti forti tanto da spazzare via la preesistente atmosfera.

Pioggia e vento: quei fenomeni che ci auspichiamo anche quando l’aria è satura di PM10. Che il principio sia davvero lo stesso?

Leggi anche: Coronavirus, parla la prima donna positiva e poi dimessa: “Paura, ma di cosa? È una influenza, mica muori. Mi sembra che siamo diventati tutti scemi”

Leggi anche: Libero e Coronavirus, dopo le “Prove tecniche di strage” arriva il radicale cambio di linea: “Ora si esagera”

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!