Coronavirus, l’allarme della virologa: “Il contagio non si ferma. Non ci saranno posti nelle terapie intensive”

Coronavirus, undicesima vittima in Italia

L’epidemia legata al contagio da coronavirus non sembra arrestarsi: il Covid-19 continua a diffondersi, con oltre 500 contagi nelle 24 ore tra sabato e domenica (nell’ultimo resoconto dei numeri dell’epidemia si parla di oltre 2000 persone coinvolte).

A farlo notare è stata anche la virologa Ilaria Capua durante un collegamento a L’aria che tira, programma su La7: “Il contagio non si ferma. Il vero problema di questa epidemia è che non ci saranno abbastanza posti nelle terapie intensive per i malati gravi”.

Il problema, quindi, non è tanto il contagio in sé quanto il fatto che chi avrà bisogno di entrare in terapia intensiva rischia di non avere un posto.

Ed è il caso di fare autocritica circa i costanti tagli alla sanità pubblica: se adesso rischiamo un collasso del sistema sanitario pubblico la colpa è anche (e soprattutto) di questi tagli.

La Capua ha quindi aggiunto – smentendo la possibilità che la diffusione del virus possa essere arrestata: “I ragazzi che vanno in giro si espongono al contagio e più che altro potrebbero riportarlo in una nuova regione, quindi in questo momento si sta cercando di far uscire il contagio alla spicciolata. Ho pensato sin dall’inizio che fosse illusorio fermare un contagio del genere, però si può rallentare”.