Coronavirus, uomo guarito condivide un rimedio home made per contrastare i sintomi : funzionerà?

Un cittadino britannico guarito dal Coronavirus rivela quale rimedio casalingo ha usato per contrastare i sintomi del Covid-19.

La testimonianza offerta da Connor Reed, cittadino britannico guarito dal Coronavirus mentre era in Cina, a ‘This Morning‘ potrebbe far capire a molti come la malattia non sia così grave come apparso nei primi giorni della sua diffusione. L’uomo, infatti, ha contratto il Covid-19 mentre si trovava a Wuhan, prima che si venisse a conoscenza della diffusione del virus nel paese asiatico. Avendo qualche linea di febbre e una forte tosse, Connor ha fatto cautela rimanendo in casa e si è curato con qualche rimedio naturale.

Leggi anche ->Stati Uniti d’America, quando la sanità diventa un problema per i pazienti: con il Coronavirus chi paga?

Il rimedio che ha funzionato meglio nel contrastare i sintomi del virus è stato il punch caldo. Sicuramente saprete che tradizionalmente il brodo caldo (solitamente di pollo) veniva usato in casa per stemperare i sintomi delle influenze stagionali. Il cittadino britannico, convinto di avere proprio una normale influenza, ha deciso allora di ricorrere alla ricetta tradizionale, traendone beneficio.

Leggi anche ->Coronavirus e cambiamento climatico, le immagini satellitari sono da shock: ridotto lo smog in Cina

Coronavirus: il brodo di pollo non è una cura per il Covid-19, ma ha funzionato

Nel rivelare questo dettaglio durante la trasmissione, i conduttori con ogni probabilità volevano far passare il messaggio che nella maggior parte dei casi il Coronavirus non è altro che un’influenza. Uno dei due infatti gli chiede: “Ricordo che al tempo è stato detto che tu ti sei fatto un punch caldo e ti sei sentito un po’ meglio. Ovviamente il brodo caldo non è una cura per il Coronavirus, ma ciò nonostante è servito ad alleviare leggermente le tue sofferenze“.

Connor a quel punto risponde: “Si, assolutamente! Un punch caldo aiuta con una tosse forte e riduce anche alcuni sintomi influenzali. Come hai detto, però non è una cura per il Coronavirus”. Insomma non è detto che funzioni, così come non è detto che funzioni per l’influenza normale, ma questo cittadino britannico guarito dal Coronavirus non ha utilizzato medicinali.