Lussemburgo, trasporti pubblici completamente gratuiti. L’obiettivo è abbattere il traffico

lussemburgo trasporti gratuiti Con una popolazione di 602.000 abitanti, il Lussemburgo è uno dei paesi più piccoli d’Europa. 

Tuttavia, sembra che anche il territorio lussemburghese sia interessato da un certo quantitativo di traffico veicolare. Per questo, il governo del piccolo stato ha deciso di introdurre un’agevolazione che potrebbe cambiare lo scenario attuale: lo riporta la CNN.

Dal 1 marzo 2020, infatti, tutti i trasporti pubblici – treni, tram e autobus – nel paese sono diventati completamente gratuiti. Il governo spera che questa mossa aiuterà ad alleggerire il traffico, portando anche degli importanti benefici dal punto di vista ambientale. E’ quanto affermato da Dany Frank, portavoce del Ministero della mobilità e dei lavori pubblici.

“Il Lussemburgo è un luogo molto attraente per l’occupazione”, spiega Geoffrey Caruso, professore all’Università del Lussemburgo e all’Istituto di ricerca socio-economica del Lussemburgo, specializzato nel consumo di suolo e nei trasporti.

Nel 2016 in Lussemburgo 662 auto ogni 1000 persone 

Ma la sua “economia in forte espansione” e l’elevata concentrazione di posti di lavoro hanno portato a problemi di traffico, come affermato dal docente.

Nel 2016 il Lussemburgo aveva 662 auto ogni 1.000 persone, con l’auto che era diventata il “mezzo di trasporto primario” per i pendolari: lo rivela un rapporto del 2017 del Ministero dello sviluppo sostenibile e delle infrastrutture.

Nello stesso anno, i conducenti della capitale Lussemburgo hanno trascorso in media 33 ore in ingorghi.