Cittadini increduli: dai rubinetti di casa esce Lambrusco al posto dell’acqua corrente

esce lambrusco dai rubinetti di casaIncredibile fenomeno in un comune emiliano: dai rubinetti di casa ha iniziato a fuoriuscire Lambrusco a causa di un guasto in un’azienda che lo produce

I residenti di una frazione del comune di Castelvetro di Modena non potevano credere ai loro occhi quando, oggi, hanno aperto i rubinetti di casa. Anzichè veder sgorgare acqua si sono trovati dinnanzi ad una scena a dir poco surreale che ha portato diverse persone a gridare addirittura al miracolo: dal rubinetto scendeva infatti Lambrusco. Immediatamente alcuni cittadini del comune in Emilia Romagna hanno filmato l’incredibile scena postandola sui social ed in breve tempo i video sono divenuti virali. Ma, escluso che potesse trattarsi di un “miracolo”, cosa ha provocato questo strano fenomeno? La ragione è stata scoperta poco dopo. A causa di un guasto in un silos contenente vino rosso, esso sarebbe fuoriuscito in grande quantità e ad alta pressione. Una parte importante del contenuto del silos, che appartiene ad una cantina dedita alla produzione di una tipologia di Lambrusco nota come Grasparossa, sarebbe poi finita nelle condotte dell’acquedotto andando così a finire proprio nei rubinetti delle case.

La dichiarazione dell’amministrazione comunale

Proprio per via del guasto sarebbe fuoriuscita ad alta pressione una grande quantità di vino rosso, la quale sarebbe poi entrata nelle condotte dell’acquedotto e finita, di conseguenza, nelle case degli abitanti della zona. Sul caso è prontamente intervenuta l’amministrazione del comune di Castelvetro di Modena che in un post su Facebook ha dichiarato: “In merito alle segnalazioni giunte sull’impianto idrico di Settecani volevamo informarvi che si è trattato di un guasto improvviso all’impianto di produzione di un’azienda dell’area. Il guasto è già stato risolto e non vi sono più problemi alla rete in oggetto, rassicuriamo che si è trattato di una perdita di liquido alimentare (vino) non dannosa per l’organismo e priva di rischi sia igienici che sanitari.