Coronavirus, viola la quarantena per andare a sciare: scoperto perchè si frattura una gamba

quarantena da coronavirus violataUn uomo avrebbe violato la quarantena di un comune focolaio del coronavirus per andare a sciare in Trentino. Poi l’incidente sugli sci

Ha violato la quarantena per andare a sciare ma non è finita bene. Rischia grosso un 50enne residente in uno dei comuni dai quali è vietato uscire poichè considerato focolaio dell’epidemia di coronavirus: l’uomo vive a Vo’ Euganeo, in provincia di Padova e gli accessi sono presidiati 24 ore al giorno dalle autorità nel tentativo di contenere il diffondersi dei contagi. Ma ha pensato bene di scappare dalla quarantena per recarsi in Trentino all’insaputa di tutti e probabilmente sarebbe riuscito nel suo intento se non si fosse fratturato il femore cadendo dagli sci. Soccorso, il 50enne è stato trasportato all’ospedale di Cavalese e qui i medici hanno scoperto che arrivava da Vo’ Euganeo. Immediatamente è scattata la segnalazione ai carabinieri ed è stato effettuato un tampone per verificare che non risultasse positivo al Covid-19, come raccontato sulle pagine de L’Agide.

La ricostruzione dei fatti

Inoltre è stata avviata la procedura sanitaria prevista in questi casi adottando tutte le misure di sicurezza ed effettuando gli opportuni accertamenti. Dopo aver escluso la positività al coronavirus, dato che l’uomo necessitava con urgenza di un intervento, ne è stato disposto il trasferimento all’ospedale di Trento adottando, anche nel secondo nosocomio, tutte le precauzioni del caso. Trascorsi tre giorni l’uomo è stato dimesso e ha fatto rientro a casa dove proseguirà la convalescenza. Come emerso dalle indagini l’uomo si sarebbe allontanato prima che il comune venisse chiuso ma avrebbe comunicato di voler fare la quarantena in un altro comune, recandosi invece in Trentino per sciare.