Mamma va a svegliare il figlio e lo trova morto a letto: Nikita aveva 16 anni

mamma trova figlio morto a lettoL’intera comunità è sconvolta per la morte di una giovane promessa del rugby: il 16enne è deceduto per ragioni ancora da chiarire nel sonno

La mamma è andato a svegliarlo, non avendolo visto in piedi, ma lo ha trovato a letto senza vita. Si è spento a soli 16 anni, per ragioni ancora da chiarire, un ragazzo molto conosciuto nel comune di Castelbellino, nella Marche, dove viveva con i suoi genitori. La donna ha deciso di andarlo a chiamare in camera dopo che la sveglia era suonata e lui non si era presentato per la colazione: ma ha trovato Nikita, questo il nome dell’adolescente, esanime nel suo letto. Sconvolta, ha allertato subito i soccorsi medici intervenuti sul posto in una manciata di minuti: i sanitari hanno a lungo provato a rianimare il sedicenne ma dopo molteplici tentativi non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso. Sul posto, oltre ad un’ambulanza, è intervenuto anche l’elisoccorso decollato da Ancona e atterrato a poca distanza dall’abitazione del giovane: la speranza dei sanitari era infatti quella di riuscire a rianimarlo e trasportarlo d’urgenza in ospedale ma non è stato possibile. L’intera comunità è ora sconvolta per il dramma consumatosi nella mattinata del 6 marzo.

Il doloroso messaggio dei compagni di squadra

Studente del liceo artistico Mannucci di Jesi, Nikita era anche una promessa del rugby e giocava in una squadra locale. Il club e i compagni di squadra hanno postato su Facebook un messaggio di cordoglio e dolore dopo la sua morte: “Con un’immensa tristezza nel cuore, ci stringiamo attorno alla famiglia, per la prematura scomparsa di Nikita, nostro promettente giocatore dell’U18. Sentite Condoglianze da parte di tutto il nostro Club”. Insieme alle dichiarazioni è stata postata un’immagine con la scritta “Ciao giovane grande guerriero”. È possibile che sulla salma venga disposta l’autopsia per chiarire le cause del decesso.