Coronavirus, non tutte le mascherine proteggono dal contagio. Servono quelle specifiche

mascherine coronavirusIndossare la mascherina aiuta a prevenire il contagio da coronavirus oppure no? 

E’ la domanda che si stanno ponendo tutte le persone dopo la diffusione dell’epidemia di coronavirus e la necessità di attuare tutte quelle misure cautelative per fermare il contagio.

La risposta giusta, come sottolinea anche il sito Dagospia (che riprende il Sole 24 Ore, ndr), è che non tutte le mascherine possono assolvere questa funzione. Ad esempio, le comuni mascherine antismog o chirurgiche servono poco, dato che non sono strutturate per proteggere gli esseri umani dall’infezione da Covid-19.

Pertanto, è bene dotarsi di una mascherina che abbia delle caratteristiche tali da garantire la protezione dal contagio. Si tratta delle maschere di protezione respiratoria, possibilmente maschere FFP2 e FFP3 conformi alla EN 149.

La mascherina va indossata nel modo giusto

Come spiegato da Alberto Spasciani, Vice Presidente di Assosistema Safety, le mascherine filtranti consigliate “sono le FFP2 e FFP3 che hanno un’efficacia filtrante del 92% e del 98%”.

Ma non è tutto, perchè oltre a scegliere la mascherina giusta bisogna anche saperla indossare. Se la mascherina viene indossata nel modo sbagliato non potrà garantire alcuna protezione dal contagio.

E’ quindi necessario seguire attentamente le istruzioni del fabbricante, verificando la tenuta della maschera al volto dell’operatore: un approccio fondamentale se si vuole davvero garantire la protezione