Napoli, uomo pubblica un drammatico video con la sorella morta alle spalle. Arriva la conferma: è un caso di coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:45

E’ un video semplicemente tremendo, quello che ha preso a circolare da alcune ore tramite i social network (totalizzando oltre un milione di view).

E’ un video di denuncia, in cui un uomo napoletano (Luca Franzese) parla con alle spalle la salma della sorella – una donna di 47 anni, epilettica ma senza altre patologie a suo carico – morta nella giornata di ieri.

L’uomo si è trovato costretto a pubblicare il video per denunciare quanto accaduto: “Le istituzioni devono aiutarci siamo da 24 ore chiusi in casa con mia sorella morta”.

Luca ha quindi aggiunto: “Siamo in attesa da 24 ore dell’esito del tampone per il Coronavirus nessuno ci ha fatto sapere nulla e siamo completamente abbandonati a noi stessi”.

Dal canto suo, Luca (che si trova nell’appartamento assieme ai due genitori anziani, ad un’altra sorella con il marito, e ai due figli della coppia) ha deciso di autoisolarsi all’interno dell’appartamento finché non si saprà l’esito del tampone.

Ma per il momento, Luca ha denunciato ulteriormente, “nessuno fornisce indicazioni su cosa fare e anche le pompe funebri ovviamente non vengono fino all’esito del tampone”.

Luca ha quindi raccontato come sono andate le cose: “Mia sorella si è sentita male ieri pomeriggio e non ha più ripreso coscienza, ho iniziato a praticare un massaggio cardiaco e abbiamo chiamato il 118”. Ma nessuna manovra rianimativa è servita e la donna è deceduta.

Ed i famigliari della donna hanno iniziato a sospettare che la donna sia morta a causa del coronavirus.

“Mia sorella ha avuto un’influenza con sintomi compatibili al Coronavirus, prima di morire e abbiamo insistito per farle fare il tampone dal 118 ma gli operatori non avevano il kit e sono tornati una seconda volta in tarda serata per effettuare il tampone”. Quando ormai era troppo tardi.

“Da quel momento nessuno ci ha dato indicazioni su come comportarci ma ci hanno abbandonato a noi stessi, mia sorella è qui nel letto e noi siamo ostaggio in casa”.

Il video (che non incorporiamo perché si tratta di materiale davvero molto forte) è diventato presto virale sul web e la notizia è stata riportata anche da ‘Il Mattino’ di Napoli.

AGGIORNAMENTO 9 MARZO: Luca Franzese ha pubblicato altri due video inerenti l’accaduto.

Nel primo, pubblicato intorno all’una di notte, l’uomo ha confermato il fatto che la sorella fosse positiva al Coronavirus (invitando frattanto tutti quanti a fare attenzione considerando la gravità della situazione).

Nel secondo, ha teso a tranquillizzare le persone a lui vicine, giacché non rischiano di essere state contagiate (da quando l’uomo è stato con la sorella, infatti, non avrebbe avuto contatti con altre persone al di fuori della cerchia famigliare).

Tra i due vide, quindi, uno status:

In un momento concitato come quello che stiamo vivendo, è difficile distinguere tra una testimonianza veritiera ed una “fake” e qualsiasi materiale diffuso (da chiunque sia diffuso, a meno che non si tratti di virologi) è da prendere con le molle.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!