Italia in emergenza Coronavirus, si pensa all’economia: l’Europa prepara 25 miliardi di fondi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:16

L’Europa sosterrà economicamente l’Italia durante l’emergenza Coronavirus. Lo sostiene Paolo Gentiloni, ex Presidente del Consiglio italiano e ora commissario Ue all’Economia

In questo preciso momento storico non si può parlare di economia, di spread, di deficit e debito pubblico com’eravamo abituati a fare in passato. Sembrano lontanissimi i tempi in cui l’Europa “minacciava” l’Italia di procedere con la procedura di infrazione qualora non si fosse adeguata la manovra finanziaria a determinati standard. Il diffondersi del Coronavirus sta agendo per quello che è: un fattore imprevisto che non siamo preparati a contrastare.

Nel caso del nostro Paese, oltre alle numerose persone che sono decedute, l’epidemia rischia di dare un colpo mortale a un’economia parecchio zoppicante che non è mai riuscita a lasciarsi alle spalle la crisi economica scoppiata nel 2007. Per questo è importante che l’Europa dia il suo supporto e Paolo Gentiloni, commissario UE all’economia, ha assicurato che aiutare l’Italia è nelle intenzioni delle istituzioni comunitarie.

Dall’Europa 25 miliardi per fronteggiare il Coronavirus, Ursula Von der Leyen: “Faremo di tutto per tutelare l’economia europea”

Non è il momento di guardare ai decimali delle regole, è il momento di guardare ai posti di lavoro, al sistema sanitario, alla liquidità delle imprese, al futuro delle nostre economie“.

Con queste parole Paolo Gentiloni, commissario Ue all’Economia, ha voluto rassicurare il nostro Paese confermando che l’Unione Europea non intende lasciare sola l’Italia in questo momento di difficoltà sanitaria ed economica.

Un’emergenza che riguarda comunque tutta Europa e che la comunità dovrà affrontare restando unita per superare la tempesta. Ursula Von der Leyen, ieri, alla fine del summit tra i Capi di Stato e di Governo dell’Unione (summit che si è tenuto in videoconferenza) ha assicurato che l’UE userà tutti i mezzi che ha a disposizione per far sì che l’economia dell’Europa riesca a venire fuori dall’emergenza Coronavirus.

Dall’Europa 25 miliardi per fronteggiare il Coronavirus, pronto il piano del “Corona response Fund”

Finanziamenti a bassissimo costo e liquidità: sono queste alcune delle misure che secondo Bloomberg (multinazionale leader nel settore dei mass media) sarebbe in procinto di adottare la BCE per fronteggiare i problemi economici degli Stati membro. Christine Lagarde, nuovo Presidente della BCE dopo Mario Draghi, ha infatti assicurato che saranno diversi i provvedimenti che sti sta pensando di adottare.

Come si sta procedendo, dunque? Come riporta la Repubblica, nel fine settimana il Presidente Von der Leyen vaglierà un piano economico che lunedì i Ministri delle Finanze dovranno approvare. Si parla di un “Corona response Fund”, cioè un’immediata erogazione di denaro che dovrà servire a concedere liquidità alle imprese: si parla di 25 miliardi di euro. Inoltre, in via straordinaria, i Governi nazionali potranno avvicinarsi alla soglia del 3% per il deficit.

Gli effetti dell’impatto del Coronavirus sulle economie europee rischiano di essere disastrosi e di riportare tutti allo scenario che si profilò all’alba dell’ultima crisi economica. Anche per questo leader e capi di Stato sperano che l’epidemia venga frenata dall’arrivo della stagione calda.

 Maria  Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!