Lupo gigante terrorizza villaggio, uno dei residenti è stato costretto ad ucciderlo

Un Lupo delle dimensioni di un leone ha terrorizzato un villaggio russo. Uno dei residenti è stato costretto ad ucciderlo prima che attaccasse qualcuno.

Nel distretto di Blagoveshchensky, gli abitanti sono abituati a vedere nei pressi delle abitazioni dei lupi solitari o piccoli branchi che si avvicinano in cerca di cibo. La presenza dei predatori rende tesa la circolazione per le vie dei villaggi e delle piccole città come Alexandrovska, in cui gli abitanti preferiscono non circolare la notte. I genitori preoccupati dai lupi, chiedono ai figli di non aggirarsi per le strade quando fa buio e ci sono poche persone. Proprio nel momento in cui la confusione svanisce dalle strade, i predatori ne approfittano per fare razzie di cibo o per uccidere animali domestici.

Leggi anche ->Uccidono un lupo nel silano e lo appendono ad un cartello stradale: si cercano i “barbari” che hanno commesso il reato

Il pericolo maggiore si è presentato qualche giorno fa quando un lupo di taglia gigante, chi lo ha visto ha detto che era grande quanto un leone, si è avvicinato alle porte della città. L’animale era entrato di notte e si aggirava in cerca di cibo nei dintorni del cimitero cittadino. Alcuni degli abitanti di Alexandrovska hanno notato l’inquietante presenza e si sono allarmati per la sicurezza degli abitanti e per quella degli animali domestici.

Leggi anche ->Cacciatore scambia per lupo un cane da terapia per autistici: gli spara davanti al padrone

Lupo gigante ucciso prima che potesse attaccare qualcuno

Diffusasi la notizia della presenza della gargantuesca bestia nei dintorni, alcuni cacciatori si sono armati del proprio fucile e si sono messi sulle sue tracce. Uno di questi è riuscito ad intercettarlo e lo ha ucciso prima  che entrasse nel centro della cittadina. La notizia dell’uccisione del gigantesco animale si è diffusa rapidamente sul web, anche perché il cacciatore che lo ha neutralizzato si è fatto fotografare con la spaventosa belva sulle spalle.