Coronavirus, l’accusa della Cina: “Il paziente zero potrebbe essere un militare americano”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:39

paziente zero coronavirusSecondo le indicrezioni che girano in ambienti governativi, la Cina riterrebbe gli Stati Uniti responsabili della diffusione del coronavirus. Il paziente zero sarebbe un militare Usa.

In piena pandemia da Coronavirus la Cina attacca gli Stati Uniti sul paziente zero. Avanzando il sospetto che tutto possa essere partito da un soldato americano: nelle ultime ore è l’ipotesi avanzata negli ambienti governativi di Pechino e che sta circolando anche negli uffici del Ministero degli esteri. Ovvero che a portare il pericoloso virus nel Paese sarebbero stati dei militari statunitensi. Dubbi che, giorno dopo giorno, aumentano, rilanciati anche dalla Cnn che in un servizio ha ricordato i Military World Games dello scorso ottobre a Wuhan, con la presenza di centinaia di atleti delle forze militari americane.

La Cina chiede agli Usa maggiore trasparenza: “Ci dovete una spiegazione”

Oltre a rilanciare su Twitter il video dell‘ultima autizione alla Camera dei Rappresentanti con il direttore dei Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (Cdc), Robert Redfield, chiedendo agli Stati Uniti maggiore trasparenza, il portavoce Zhao Lijian ha dichiarato: “Redfield ha ammesso che alcuni americani apparentemente morti di influenza sono poi risultati positivi al nuovo Coronavirus. Quando è iniziato tutto con il paziente zero negli Usa? Quante persone sono state contagiate? Quali sono gli ospedali? È possibile che sia stato l’esercito americano a portare l’epidemia a Wuhan. Cercate di essere trasparenti! Diffondete pubblicamente i vostri dati! Gli Usa ci devono una spiegazione”. Pur essendo partito tutto da Wuhan, nell’Hubei, secondo Pechino le responsabilità andrebbero cercate altrove, a migliaia di chilometri di distanza. In merito alle origini della pandemia le opinioni rimangono molteplici ma secondo Geng Shuang, un altro portavoce della diplomazia cinese, oggi “il mondo dovrebbe essere unito nella battaglia invece di scambiarsi accuse”. “È assolutamente sbagliato e inappropriato parlare di Coronavirus cinese” ha invece tweetato Hua Chunying, capo del dipartimento per l’Informazione del ministero degli Esteri di Pechino.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!